12 novembre 2018
Aggiornato 21:00

Uomo di origini libiche rapina disabile su sedia a rotelle: arrestato a Roma

In manette un 50enne di origine libica. Ha tenuto con forze le mani del malcapitato per aprirgli il marsupio. Il bottino: un cellulare e 70 euro
Foto di repertorio
Foto di repertorio (ANSA)

ROMA - Gli ha tenuto con forza le mani, minacciandolo, poi gli ha aperto il marsupio portandogli via un telefono cellulare e 70 euro: è successo a Roma nel quartiere Collatino, all'interno di un cortile di uno stabile. Vittima un uomo con una parziale disabilità agli arti inferiori in sedia a rotelle. Immediato l'intervento da parte degli agenti della polizia che, appresa dalla stessa vittima la direzione di fuga del rapinatore, si sono immediatamente messi sulle sue tracce.

L'arresto
L'uomo, individuato all'interno di un vicino parco pubblico, è stato bloccato poco dopo. F.M., 50enne di origine libica, non si è tuttavia arreso così facilmente: fatto salire nella volante ha iniziato a sbattere la testa violentemente contro il vetro dell'autovettura, autolesionandosi e danneggiando il veicolo con calci. Dopo essere stato medicato al pronto soccorso, è stato arrestato per rapina aggravata e denunciato per minacce gravi, resistenza e danneggiamento ai beni dello Stato.