18 agosto 2019
Aggiornato 08:30
Appuntamenti

Eventi a Firenze, 6 cose da fare mercoledì 24 gennaio

E' la settimana dei filati ma non mancano anche gli appuntamenti con la musica e il teatro. Ecco una piccola guida per non perdere gli appuntamenti migliori

Firenze, 6 cose da fare mercoledì 24 gennaio
Firenze, 6 cose da fare mercoledì 24 gennaio Shutterstock

FIRENZE – Pitti Filati, Vintage selection, concerti, teatro e molto altro. Ecco qualche consiglio per non lasciarsi sfuggire i momenti più interessanti della serata.

Pitti Filati
Pitti Immagine Filati è l'appuntamento internazionale di riferimento del settore dei filati per maglieria. Il laboratorio di ricerca ma anche osservatorio per le nuove tendenze del lifestyle globale è giunto all'82ma edizione e continua a presentare l'eccellenza della filatura su scala internazionale al suo pubblico, buyer provenienti da tutto il mondo e designer dei marchi più importanti del fashion business, che vengono a Firenze in cerca di suggestioni creative. Dal 24 al 26 gennaio il concept lab e piattaforma per le tendenze lifestyle globali punterà tutto sulla ricerca, continuando a rafforzare le sinergie tra le sue diverse aree – e gli attori della filiera che esse rappresentano - e a potenziare il ruolo dello Spazio Ricerca, centro di tutte le espressioni legate alla creatività. Protagonista di questa 82esima edizione, l’anteprima mondiale primavera/estate 2019 delle collezioni di filati per maglieria.

Vintage selection
Dal 24 al 28 gennaio alla Stazione Leopolda di Firenze, Vintage Selection è il salone-evento di abbigliamento, accessori e oggetti di design vintage, in concomitanza con Pitti Filati 82. In linea con il tema dei saloni invernali, i serial cinematografici e televisivi saranno fil rouge: tra voglia di remake, reboot e prequel il ritorno al passato è di gran moda sul grande e piccolo schermo così come nel fashion che porta in passarella pezzi vintage sapientemente mescolati al gusto di oggi. Decadi come gli anni '70, '80 e '90 rivivono nei serial That's '70 Show, Stranger Things, Glow, BlackMirror e Narcos e la moda di quegli anni, da sempre motore della manifestazione, racconterà queste magiche atmosfere.

Concerti
Al Teatro Puccini, Remo Anzovino in concerto. Considerato dalla critica e dal pubblico fra gli esponenti più affermati e innovativi della musica strumentale contemporanea, ha composto le musiche per i maggiori capolavori del cinema muto (più di trenta pellicole) collaborando, con le più prestigiose cineteche e partecipando con colonne sonore di sua composizione ai principali Festival e rassegne internazionali. ll programma di Rai 3 Ballarò ha utilizzato spesso le sue melodie come commento musicale, e lo stesso ha fatto Otto e Mezzo su La7. Il 29 settembre 2017 è uscito il nuovo album di inediti "Nocturne", che arriva a distanza di 5 anni dal precedente disco in studio ed è il primo con Sony Music, su etichetta Sony Classical. Il "Nocturne Tour" prenderà il via il 20 novembre dall'Auditorium Parco della Musica di Roma e lo porterà nei principali teatri. 

A Teatro
Un’operazione di recupero della memoria storica e teatrale riporta alla luce, a quarant’anni dalla morte (avvenuta il 26 febbraio 1976) e a 100 anni dal debutto (21 febbraio 1916), la vicenda privata e artistica della commediografa Emilia Vaglio raccontata in «Chiamatemi Paola Riccora» (edizioni ilmondodisuk) di Mariagiovanna Grifi, dottore di ricerca in storia dello spettacolo e critico teatrale. Il libro, il cui sottotitolo ne sintetizza la storia: «Come una signora dell’alta borghesia napoletana diventò commediografa di successo», verrà presentato a Firenze il 24 gennaio alle ore 17.30, ingresso libero,nell’Atrio delle Colonne del Teatro della Pergola. Insieme all’autrice interverranno Teresa Megale, docente di Discipline dello Spettacolo e delegata del Rettore alle attività artistiche e spettacolari dell’Università di Firenze, Vincenzo De Caro, regista e attore teatrale, e gli attori della compagnia Futura Teatro.

Un minuto di fochi
Prove libere di «fochi». Da mercoledì 24 gennaio, ogni 24 del mese fino a maggio (compreso) sarà un po’ San Giovanni.  Una serie di serate dedicate alla festività, che avranno come palcoscenico Villa Bardini e che si concluderanno con un’esibizione pirotecnica di un minuto. L’iniziativa Aspettando i «fochi». San Giovanni tutto l’anno è stata presentata a Palazzo Vecchio dal sindaco Dario Nardella, dal presidente della società di San Giovanni Battista Franco Puccioni e dal direttore della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze Gabriele Gori. Il progetto è stato avanzato proprio dalla società San Giovanni e dalla Fondazione Cr Firenze, che da quest’anno finanzia interamente lo spettacolo per la festa del patrono. Gli spazi sono stati messi a disposizione dalla fondazione Bardini e Peyron, che gestisce Villa Bardini per la Fondazione Cr Firenze. Apertura di ciascun appuntamento fissata alle 19, quando sarà possibile visitare la mostra periodica allestita a Villa Bardini; alle 20 previsto il lancio dei fuochi d'artificio da un angolo del giardino, a cui sarà possibile assistere dalla Terrazza Belvedere. Ci si sposterà poi in una delle sale, per seguire gli incontri dell’Osservatorio delle tradizioni e del patrimonio culturale di Firenze della società di San Giovanni. Un esperto terrà una breve conferenza sul contesto storico, popolare e religioso in cui è nata la festa del santo.

Musica live
Al Nof Club, il live dell'Overflow Acoustic Duo. Il duo acustico con Ciccio al cajon e Il Moro alla chitarra e alla voce, si ripresenta sul palco della Nof col suo repertorio fatto dei grandi successi rock e pop della musica contemporanea e non solo.