20 ottobre 2019
Aggiornato 23:30
Incidenti

Filippino provoca un incidente e fugge in contromano in autostrada

Un filippino tampona un’auto fuori dal centro commerciale di Vicenza. Non appena se ne accorge scappa e comincia l’inseguimento tra i due. In autostrada e in contromano

Auto in contromano a Vicenza Ovest
Auto in contromano a Vicenza Ovest ANSA

VICENZA – Erano le 2.30 di domenica notte quando una Ford Fiesta che si trovava tra i caselli di Vicenza Est e Vicenza Ovest viaggiava in contromano. Questa volta non si tratta di uno dei tanti casi di automobilisti anziani che non sanno quello che stanno facendo. Bensì di una vicenda decisamente più anomala: pare che l’auto stesse scappando da un inseguitore. A quanto pare queste scene non si vedono solo nei film: non è la prima volta che la realtà abbia superato di gran lunga la fantasia. Ecco la ricostruzione degli eventi.

Nottata turbolenta
Tutto pare iniziare poco prima, intorno alle ore 2.00 di domenica notte. Un Filippino di 33 anni, residente nel Mantovano - e probabilmente ubriaco, si trovava al Centro Acquisti Le Piramidi di Vicenza. Forse erroneamente, tampona un’Alfa Romeo 146 di proprietà di un Ferrarese. Fin qui si tratta di un fatto abbastanza normale. Se non fosse che il filippino appena si accorge dell’accaduto comincia a scappare.

Inseguimento in autostrada
Se il filippino ha avuto una reazione totalmente inaspettata, non si può dire che il ferrarese, di 34 anni, non abbia fatto altrettanto: spinge il piede sull’acceleratore e parte a tutto gas all’inseguimento dell’uomo. Mettersi a inseguire un’auto non è già una delle idee più furbe che si possano avere, se poi lo si fa in autostrada, in contromano, il tutto comincia ad avere dell’incredibile. Ed è così che i due partono a tutta velocità dirigendosi verso il casello di Vicenza Est.

Pazzo sì, ma fino a un certo punto
Il ferrarese non era del tutto in sé quando ha scelto di inseguire il filippino, ma per fortuna, ha preferito fermarsi quando la Ford Fiesta stava andando a tutta velocità in contromano verso Vicenza Ovest. Nonostante l’ora sono stati molti gli automobilisti, spaventati, che si sono accorti del pazzo che andava in contromano. Molte le chiamate arrivate al 113 intorno alle 2.30 del 25 giugno. Per fortuna, i rinforzi sono arrivati quasi subito. Una pattuglia della polstrada di Schio ha prontamente bloccato il filippino, positivo all’alcoltest.

Che fine ha fatto il ferrarese?
Anche il ferrarese è stato ritrovato poco dopo, nonostante non avesse seguito il filippino in contromano. Ma ciò che ha fatto più sorridere è che è stato bloccato perché sprovvisto di tagliando e telepass. Così, una volta tornato al casello di Vicenza Est ha trovato i poliziotti che lo stavano aspettando. Anche lui era positivo all’alcol test. Tutti e due si sono ritrovati nel giro di mezz’ora senza patente e senz’auto (fermo amministrativo) con una bella dose di sanzioni pecuniarie. Speriamo che la lezione gli sia servita. Anche se, quando accadono queste vicende, sarebbe forse più logico avere il divieto di guida a vita.