18 ottobre 2019
Aggiornato 08:30
indagini in corso

Odore di gas a Genova, potrebbe essere una nave ormeggiata al porto

Centinaia le segnalazioni arrivate alla Capitaneria di Porto e ai vigili del fuoco. I tecnici dell'Iren hanno esaminato le tubature di gas, ma non hanno riscontrato anomalie

Porto di Genova
Porto di Genova ANSA

GENOVA - Un forte odore di gas ha caratterizzato, nelle ultime ore, l’aria di Genova e dintorni. Centinaia le segnalazioni che sono arrivate ai centralini della Capitaneria di Porto e dei vigili del fuoco nelle ultime dodici ore.

Odore di gas a Genova
L’insopportabile olezzo si è esteso a macchia d’olio raggiungendo sia Arenzano che Sestri Ponente: sono, infatti, arrivate segnalazioni in tutta l’area. I tecnici dell’Iren si sono messi al lavoro per analizzare le tubazioni che trasportano gas, senza tuttavia trovare perdite né tantomeno riscontrare anomalie. Non è la prima volta che a Genova e dintorni si sente puzza di gas anche per diverse ore. Già a metà maggio e metà aprile i miasmi avevano reso irrespirabile l’aria del capoluogo ligure.

Forse una nave ormeggiata
Attualmente non è ancora chiara la causa. L’ipotesi più accreditata è che sia colpa delle operazioni di pulizia della stiva di una nave ormeggiata nel porto di Genova. A metà maggio l’olezzo aveva generato talmente tanta preoccupazione tra i cittadini da scaturire in un’indagine in Procura. All’epoca il colpevole era stato individuato in una petroliera greca ormeggiata davanti alla diga Foranea, denunciata.