24 maggio 2024
Aggiornato 06:30
le zone

Temporali in arrivo, allerta meteo fino alle ore 16.00

Allerta meteo prevista fino alle ore 16.00 di oggi. Le zone interessate sono le aree lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno e Valle Stura ed entroterra savonese compresa la Val Bormida

GENOVA - Allerta meteo su Genova e aree limitrofe per la giornata di oggi, lunedì 5 giugno. Secondo quanto diffuso da Arpal sono previsti possibili temporali forti tra la mattinata e il primo pomeriggio. Le zone interessate, come è possibile vedere dalla mappa, sono la B e la D, con allerta gialla. In particolare si tratta delle aree lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno e Valle Stura ed entroterra savonese compresa la Val Bormida. Il dettaglio, comune per comune, è reperibile sul sito www.allertaliguria.gov.it dove sono riportate anche le norme di autoprotezione consigliate dalla Protezione Civile Nazionale.

La situazione meteo
Dopo l’instabilità che si è registrata nelle ultime ore e che è seguita a giornate caratterizzate da alta pressione, nella notte è arrivata sul Mediterraneo una saccatura atlantica in grado di riportare la pioggia anche sulla Liguria. I fenomeni saranno più probabili, in particolare nella zona tra il savonese e il genovesato con cumulate localmente significative ma temporali forti saranno possibili anche a cavallo tra l’imperiese e il savonese e nella parte più occidentale della zona E. L’allerta gialla per i temporali avvisa il sistema di protezione civile sulla possibilità di effetti al suolo analoghi a quanto previsto per lo scenario idrogeologico, ma con fenomeni caratterizzati da una maggiore intensità puntuale e rapidità di evoluzione, in conseguenza di temporali forti. Si possono verificare ulteriori effetti dovuti a possibili fulminazioni, grandinate, forti raffiche di vento.

Misure di autoprotezione
Come disposto dalle ordinanze comunali, in caso di allerta, i cittadini sono tenuti ad adottare in tutta la città, i comportamenti di autoprotezione. In particolare predisporre paratie a protezione dei locali al piano strada, chiudere le porte di cantine e seminterrati e salvaguardare i beni mobili che si trovano in locali allagabili; porre al sicuro i propri veicoli in zone non raggiungibili dall’allagamento; limitare gli spostamenti a esigenze di effettiva necessità; tenersi aggiornati sull’evolversi della situazione e prestare attenzione alle indicazioni fornite dalle Autorità, da radio, tv e tutte le altre fonti di informazione.