21 settembre 2020
Aggiornato 18:30
L'associazione attacca il commissario

Codacons: Tronca spieghi il perché del licenziamento del capo dell'avvocatura

La commissario chiarisca: questa la richiesta di Codancons rispetto alla ancora poco chiara vicenda del licenziamento di Rodolfo Murra, capo dell'avvocatura capitolina

ROMA - L'associazione dei consumatori torna a puntare il dito contro il commissario straordinario romano. Il Commissario Straordinario per Roma Capitale, Francesco Paolo Tronca, deve fornire chiarimenti sul misterioso licenziamento del capo dell'avvocatura capitolina, Rodolfo Murra. La richiesta arriva oggi dal Codacons, a seguito «dell'improvvisa decisione del Commissario che sta sollevando molte perplessità».

I cittadini devono sapere
«I cittadini hanno il diritto di conoscere i motivi alla base della rimozione di una figura così importante per il Campidoglio - afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi, candidato a sindaco di Roma - Il licenziamento del capo dell'avvocatura sta infatti alimentando forti dubbi e sospetti da più parti, anche perché Tronca non ha reso note le motivazioni che hanno determinato la sua scelta. Per questo e a garanzia di trasparenza e correttezza verso i cittadini, chiediamo a Tronca di fornire chiarimenti in merito al licenziamento di Rodolfo Murra, e fornire elementi utile ad attestare i vantaggi per il Campidoglio derivanti dalla sua scelta».