13 novembre 2019
Aggiornato 03:30
Fonderia Sacal

Caso Sacal, Consiglio comunale aperto ai cittadini

Verrano comunicate martedì 13 ottobre, attraverso il Consiglio aperto al pubblico, le decisioni relative alla situazione ambientale della fonderia Sacal. Sotto accusa i cumuli di allumina

CARISIO - E' previsto per martedì 13 alle 20.30 in municipio il Consiglio comunale aperto per informare la popolazione sulle decisioni prese dal Comune in merito alla situazione ambientale della fonderia Sacal. Il confronto diretto tra amministrazione e cittadini sulla questione critica che ha portato il Comune non solo in un processo, ad oggi in corso, nei confronti della fonderia per presunto inquinamento ambientale, ma che porterà a breve anche il sindaco Pietro Pasquino a dare il parere del Comune sul via libera all’Aia (Autorizzazione Integrata Ambientale).

Il problema cumuli di allumina
«Da mesi si susseguono delle conferenze dei servizi per discutere la gestione dei cumuli di allumina intorno alla fonderia- spiega il sindaco Pasquino a La Stampa - La nostra speranza è che si trovi al più presto una soluzione per evitare che questi cumuli di rifiuti non trasformino un’area destinata a fonderia in una sorta di discarica». E' proprio sui cumuli di allumina inseriti all’interno della Sacal che si sono concentrate le ultime conferenze dei servizi dedicate a rilasciare il rinnovo dell'Aia.

Il Comune renderà pubblica la sua decisione martedì prossimo
Pare che in riferimento all' Autorizzazione Integrata Ambientale siano emerse circa 22 criticità e quelle più preoccupanti riguardano le cere e proprie colline di allumina. Martedì 13 il Comune renderà pubblica la decisione del rilascio o meno del «sì» all’Aia, ma le iniziative di sensibilizzazione non si fermeranno. Sabato 17 alle 21 nella parrocchia di San Lorenzo è in programma la presentazione del libro «Good Morning diossina» alla presenza dell’autore Massimo Bonelli e di diversi esperti del settore.