4 aprile 2020
Aggiornato 05:00
Spettacolo teatrale

«Rwanda-Dio è qui» a Santhià

Dal genocidio rwandese del 1994 nasce un intenso spettacolo-inchiesta. Interpreti e autori sono Marco Cortesi e Mara Moschini

SANTHIÀ - Inizia il 6 aprile 1994 e nel giro di circa tre mesi fa segnare quasi un milione di vittime. È stato un massacro sistematico, un genocidio che ha sconvolto il Rwanda. All'interno di questo scenario che ha fatto segnare una delle pagine di storia più controverse e dimenticate del XX secolo, nasce la narrazione di un'altra storia. A raccontarla saranno Marco Cortesi e Mara Moschini con lo spettacolo «Rwanda-Dio è qui», terzo spettacolo della rassegna teatrale SanThIART, organizzata dal Comune di Santhià in collaborazione con Tiart associazione culturale.

L'OPERA - Marco Cortesi e Mara Moschini sono apprezzati autori e interpreti della nuova generazione di teatro civile e narrazione. Sabato 23 maggio, alle 21, porteranno in scena un nuovo spettacolo-inchiesta nell'Auditorium San Francesco di Santhià. Attraverso un attento lavoro giornalistico e di ricerca storica, riportano in vita alcuni tra gli eventi storici più importanti del nostro passato per capire il presente e comprendere meglio il nostro futuro. Racconteranno la vera storia di dignità e fratellanza di un uomo e una donna capaci di un gesto inimmaginabile, indimenticabile e di straordinario coraggio, in grado di scuotere le coscienze. Un'eccezionale vicenda di dignità ed eroismo che li vide uniti con un'unica missione: fare la cosa giusta. Le tematiche affrontate dallo spettacolo sono intense e viene consigliata la visione a un pubblico di età superiore ai 14 anni. L'ingresso è libero.

INTERPRETI E AUTORI - Marco Cortesi è attore e regista, diplomato all'Accademia D'Arte Drammatica Silvio D'Amico di Roma. Alterna attività attoriale con la sua produzione teatrale come attore monologante di teatro civile e il lavoro come autore e attore in tv. Tra i suoi lavori teatrali annovera «Le donne di Pola» (monologo sulla guerra nella ex Jugoslavia), «L'Esecutore» (un documentario-teatrale sull'ultimo boia di Francia) e «La Scelta» (quattro storie vere dal conflitto in Bosnia. Al suo fianco recita l'attrice e autrice Mara Moschini, artefice della regia dello spettacolo «Rwanda-Dio è qui».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal