6 aprile 2020
Aggiornato 02:00
Al posto della cava Gold Cave

Un impianto sportivo per attività motoristiche a Tronzano Vercellese

La destinazione d'uso finale della cava in località Vianone potrebbe essere variata a favore della realizzazione di un campo di motocross

TRONZANO VERCELLESE - Un impianto sportivo per attività motoristiche permanente potrebbe nascere a Tronzano Vercellese. La zona interessata sarebbe la cava in località Vianone coltivata dalla società Gold Cave di Torino. In merito si è già svolta una riunione degli enti interessati dall'eventuale sviluppo del progetto, tra cui il Comune di Tronzano Vercellese.

PARERE - Il sindaco Andrea Chemello ha spiegato che «per ora la società ha presentato solo una planimetria, dando un'indicazione di massima del progetto che vorrebbero realizzare alla conclusione della coltivazione della cava». A fronte della documentazione la società torinese avrebbe chiesto all'amministrazione comunale se è favorevole o contraria alla variazione della destinazione d'uso. «In linea di massima - ha aggiunto il primo cittadino - abbiamo risposto che la loro idea può essere considerata favorevolmente. Detto ciò, però, il consiglio comunale non può esprimere un parere né favorevole né contrario in assenza di un progetto analitico che affronti tutti gli aspetti. A cominciare dai rischi di inquinamento della falda acquifera sottostante, alla viabilità, alla gestione degli allacciamenti elettrici, fognari, idraulici e quant'altro». «Solo quando sarà presentato un progetto organico - conclude Chemello -, questo potrà essere analizzato e valutato e, a quel punto, il consiglio comunale avrà la possibilità di decidere se accettarlo o respingerlo».

LAVORI - La concessione attuale della cava prevede che, una volta completate le operazioni di estrazione, l'area di scavo sia riportata alla destinazione d'uso originaria, ovvero a uso agricolo. La modifica richiesta invece, prevederebbe il riempimento delle zone di scavo con parziale rialzo del fondo di circa 1,3 metri. Inoltre, per ottenere un'area unica, sarebbe necessaria l'asportazione della divisione che separa i due lotti, su cui transita la strada comunale del Navilazzo. Nelle intenzioni della società estrattiva, questa strada verrebbe quindi spostata in accordo con le indicazioni del Comune.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal