8 aprile 2020
Aggiornato 17:30
A Santhià un corso gratuito di tennis

Imparare a giocare a tennis, a Santhià ora si può fare gratuitamente

Un corso di avvicinamento alla disciplina del tennis, rivolto a principianti di ogni età, prenderà il via a metà aprile su iniziativa dell'amministrazione comunale

SANTHIÀ - Un'occasione per imparare i fondamentali del gioco del tennis o per perfezionare le tecniche già apprese, il tutto gratuitamente. Questo, in sintesi, lo scopo del corso di avvicinamento alla disciplina del tennis proposto dall'amministrazione comunale santhiatese, nell'ambito della promozione delle attività sportive e motorie.

L'INIZIATIVA - Il corso è completamente gratuito e aperto a chiunque, dai 6 anni in su, desideri cimentarsi con questa attività sportiva. Le lezioni saranno guidate da Domenico Danesi, allenatore istruttore della Fit (Federazione italiana tennis), inizieranno giovedì 16 aprile e termineranno sabato 27 giugno, al centro sportivo Beatrice Bedon di via Manzoni. Le attività si svolgeranno sempre il giovedì e il sabato, dalle 15 alle 18, e gli aspiranti tennisti dovranno presentarsi muniti di scarpe da ginnastica e una racchetta. La presentazione del corso avverrà giovedì 16 aprile alle 17 al campo di atletica cittadino. L'iniziativa è rivolta anche a chiunque abbia già dimestichezza con in tennis, ma desideri perfezionare e migliorare le proprie capacità.

L'ALLENATORE - Domenico Danesi, 78 anni, è animato da una grande passione per il tennis, che pratica e insegna da tantissimo tempo. In Italia è tra gli allenatori istruttori più longevo e preparato. Ha insegnato con successo in tanti circoli sportivi di Torino vincendo molteplici campionati piemontesi. «In diversi Comuni della zona - ha spiegato - ho chiesto la disponibilità per l'organizzazione di questo corso. A Santhià, grazie all'assessore allo sport Giorgio Corradini e all'amministrazione comunale, ho trovato collaborazione».

IL SINDACO - «Come amministrazione - ha dichiarato il sindaco Angelo Cappuccio - siamo fortemente convinti che lo sport debba essere sostenuto il più possibile, specie se rivolto ai nostri bambini e ragazzi. Da quando sono sindaco di Santhià, le Associazioni Sportive o, come in questo caso, singoli cittadini hanno organizzato parecchi eventi sportivi in città e noi li abbiamo sempre appoggiati».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal