20 novembre 2019
Aggiornato 14:30
Reggio Emilia

Guastalla, esplode rosticceria a mercato: 3 donne morte, 11 feriti

Secondo le ricostruzioni dei carabinieri sono scoppiate, per causa ancora da definire, le bombole che servivano per far funzionare il girarrosto della rosticceria, che stazionava in centro per il mercato settimanale

REGGIO EMILIA - Tre vittime e 11 feriti. Questo il bilancio, confermato anche dal sindaco di Guastalla (Reggio Emilia) Giorgio Benaglia, dell'esplosione di una rosticceria ambulante al mercato cittadino.
Secondo le ricostruzioni dei carabinieri sono scoppiate, per causa ancora da definire, le bombole che servivano per far funzionare il girarrosto della rosticceria, che stazionava in centro per il mercato settimanale.
Le vittime sono tre donne: la moglie del proprietario dell'esercizio, la figlia e la cognata. Il titolare, un uomo di 58 anni, è stato trasportato al Centro grandi ustionati di Parma. Le altre persone ferite sono state portate d'urgenza alla pronto soccorso di Guastalla. Le fiamme divampate dal furgone della rosticceria, hanno coinvolto anche due bancarelle di abbigliamento adiacenti.

6 ricoverati in condizioni stabili - Sono stabili le condizioni delle sei persone ricoverate ieri all'Ospedale di Parma dopo l'esplosione di un furgone-rosticceria, al mercato di Guastalla, nella bassa reggiana.
All'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma è ricoverato nell'unità operativa di Rianimazione un uomo di 55 anni, con ustioni di 2° e 3° grado su circa il 20% della parte superiore del corpo, le sue condizioni sono stazionarie ma gravi. Altre 5 persone, due donne di 65 anni e tre uomini di 37, 43, e 55 anni, sono ricoverate al Centro grandi ustioni, di queste la più grave è una donna di 65.
Le condizioni delle due donne e dei due uomini sono stabili e la prognosi rimane al momento per tutti e quattro riservata. I pazienti hanno riportato ustioni di 2° e 3° grado, tra il 10 e il 15 % della parte superiore del corpo. I medici hanno invece sciolto la prognosi per l'uomo di 55 anni che aveva riportato ustioni più lievi; l'uomo ha una prognosi di 30 giorni, salvo complicazioni.