13 giugno 2024
Aggiornato 06:00
Il «parlamentino» del sindacato delle toghe torna a riunirsi

Giustizia, sfuma l'ipotesi di giunta unitaria all'ANM

Sul tappeto Esecutivo con maggioranza uscente o «monocolore» Area

ROMA - Sfuma l'ipotesi di una giunta unitaria alla guida della Associazione nazionale magistrati. Il «parlamentino» del sindacato delle toghe, che oggi è tornato a riunirsi dopo il rinvio di due settimane fa, non sembra riuscire a trovare la quadra per mettere assieme tutte le diverse «anime», aggiungendo anche i rappresentanti di Magistratura indipendente alla maggioranza di centrosinistra (Unicost-Area) che ha guidato l'Associazione sino al rinnovo della sua rappresentanza.
Sul tappeto, allo stato, due le ipotesi praticabili: la conferma di una giunta formata da Unicost e Area, sul modello di quella uscente, che potrebbe eleggere presidente il pm romano Rodolfo Sabelli (Unicost) e segretario il gip capitolino Nicola Di Grazia (Movimento per la giustizia); ma anche un 'monocolore' con rappresentanti di Area (la lista unitaria di Magistratura democratica e Movimento per la giustizia) che avrebbe l'appoggio esterno dei colleghi di Unicost.