13 giugno 2024
Aggiornato 09:00
Freddato con un colpo di pistola in fronte

Taranto, vigilante morto per un bottino di 30mila euro

I rapinatori erano due. Si sono avvicinati a piedi con una copertura (forse un passamontagna) in testa per non farsi riprendere dalle telecamere, anche se il furgone era in via Orsini dove telecamere non ce ne sono

TARANTO - Freddato con un colpo di pistola in fronte, sparato da cinque metri, per un bottino di 30 mila euro. E' morto così oggi pomeriggio a Taranto la guardia giurata Francesco Malcore, 35 anni di Talsano, frazione del capoluogo pugliese.
Lavorava per l'istituto di vigilanza Vis e con un collega era con il furgone blindato trasporta-valori davanti la filiale Unicredit all'angolo tra via Basento e via Orsini. Ancora non è chiaro se stavano per entrare o erano appena usciti dall'istituto di credito.

I rapinatori erano due. Si sono avvicinati a piedi con una copertura (forse un passamontagna) in testa per non farsi riprendere dalle telecamere, anche se il furgone era in via Orsini dove telecamere non ce ne sono. Uno dei due ha sparato il colpo che ha ucciso Malcore, poi hanno preso un sacco con circa 30 mila euro e sono fuggiti, sempre a piedi, per le vie dei Tamburi, quartiere tra i più malfamati della città.
Sulla vicenda indagano i Carabinieri, che stanno ascoltando dei testimoni per ricostruire la dinamica esatta dell'assalto. Una traccia importante potrebbe arrivare dal particolare dell'arrivo e della fuga a piedi dei rapinatori dei quali, nonostante il quasi immediato intervento delle forze dell'ordine, in pochi minuti non c'era già più traccia.