11 agosto 2020
Aggiornato 06:00
Agguati di Firenze

Roma, tensione tra un gruppo dei centri sociali e la Polizia

Staccatisi dal corteo hanno tentato di raggiungere la sede di Casa Pound

ROMA - Momenti di tensione a Roma tra forze dell'ordine e alcuni esponenti di centri sociali che hanno tentato di raggiungere la sede di Casa Pound in via Napoleone III. Un gruppo di giovani, alcuni dei quali a volto coperto, si è infatti staccato dal corteo pacifico organizzato dalla comunità senegalese e da alcuni studenti, dopo la strage di Firenze, dove ieri Gianluca Casseri, 50enne simpatizzante di Casa Pound, ha sparato e ucciso, in una serie di agguati, due senegalesi, ferendone altri tre.

Il gruppetto ha cercato di raggiungere la sede di Casa Pound, già presidiata da un cordone di polizia in via preventiva, ma un gruppo di agenti li ha bloccati prima che la raggiungessero. Alcuni ragazzi hanno lanciato petardi, urlando invettive contro i 'camerati', e ci sono stati alcuni momenti di tensione con il contingente intervenuto, che però li ha dispersi prima che raggiungessero via Napoleone III.