26 ottobre 2021
Aggiornato 20:30
A fine novembre l'assemblea

Verdi, successo per le «primarie del simbolo»

Bonelli: «Abbiamo portato la politica e l'ecologia nelle piazze»

ROMA - Le primarie per l'individuazione del simbolo della rete ecologista e civica promossa dai Verdi, dagli appelli Abbiamo un sogno e Io Cambio per la Costituente ecologista e dai Sindaci della buona amministrazione sono state un successo, con una partecipazione molto vicina ai 20 mila votanti.

Il risultato ormai è ormai consolidato (mancano solo 50 seggi su 200) consente di fare un primo bilancio. Il simbolo presentato dalla Federazione dei Verdi (n.1) ha ricevuto il 55% dei consensi, il simbolo presentato dall'appello Abbiamo un sogno (n.3) segue con il 23% dei consensi mentre il simbolo della Costituente ecologista (n.4) e quello presentato dai Sindaci della Buona amministrazione (n.2) hanno ricevuto rispettivamente il 14 e l'8% dei consensi. Prossimi appuntamento sarà l'assemblea del 26 e 27 novembre.

Molto soddisfatto il presidente dei Verdi Angelo Bonelli. «In questi due giorni - ha affermato- abbiamo portato la politica e i grandi temi dell'ecologia nelle piazze, nei mercati, tra la gente che è sempre più impaurita dalla crisi economica e dall'assenza della politica che mai come oggi appare distante dai problemi reali e concreti che i cittadini, i giovani e le famiglie devono affrontare nella quotidianità. La forza ecologista autonoma che stiamo costruendo sul modello dei Verdi tedeschi o di Europe Ecologie in Francia vuole ha l'ambizione di proporre un nuovo modo di fare politica partecipato e concreto. Una forza in grado di promuovere la green economy, le politiche per la difesa del suolo, il risparmio energetico e le fonti rinnovabili come una risposta credibile e efficace non solo alla crisi ambientale del Paese ma anche alla crisi economica che sta mettendo in pericolo i risparmi e il lavoro degli italiani».