6 aprile 2020
Aggiornato 01:00
Da sabato a martedì quattro giorni in conclave

Radicali, si apre domani a Chianciano il decimo congresso

In apertura della prima giornata sono previste le relazioni del Segretario Mario Staderini e del Tesoriere Michele De Lucia

ROMA - Si apriranno domani alle 16 presso il Centro Congressi «Excelsior» di Chianciano, i lavori del decimo Congresso di Radicali Italiani, che proseguiranno fino al pomeriggio di martedì primo novembre.

In apertura della prima giornata sono previste le relazioni del Segretario Mario Staderini e del Tesoriere Michele De Lucia. «Assenza di legalità e stato di diritto in Italia, amnistia e riforma della giustizia, proposte per uscire dal debito pubblico ed ecologico, libertà civili e riforme sociali per superare tutti i proibizionismi, internet come metodo per la mobilitazione, l'organizzazione e una nuova forma partito, Europa delle patrie, che distrugge l'Europa e le patrie», sono alcuni dei temi al centro del dibattito che vedrà gli interventi di dirigenti e parlamentari radicali e la partecipazione di numerosi ospiti.

Lo Statuto dei Radicali prevede il congresso annuale a data fissa, nel quale ogni iscritto ha diritto di parola e di voto ed è candidabile per l'elezione delle cariche nazionali. Inoltre da quest'anno sarà consentito a coloro che si trovassero in condizioni di «intrasportabilità» di esercitare il proprio diritto di elettorato attivo e/o passivo a distanza. Come da tradizione radicale, i lavori congressuali sono aperti alla partecipazione di tutti, iscritti e non.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal