7 dicembre 2019
Aggiornato 23:30
Presentato pdl costituzionale

Lega: Via le province inutili

300mila abitanti o 3mila km quadrati i parametri di sostenibilità

ROMA - Il gruppo della Lega Nord alla Camera ha presentato una proposta di legge costituzionale per riformare il sistema delle Province. Lo fanno sapere i deputati del Carroccio Maria Piera Pastore, prima firmataria della pdl, e Raffaele Volpi, entrambi componenti della commissione Affari costituzionali.
«Questa proposta - spiegano i due leghisti - raccoglie le posizioni già espresse dal nostro movimento sulla necessità di razionalizzare le Province, intervenendo anche con la soppressione dove non siano utili o sostenibili nel loro indirizzo di programmazione dell'area vasta. La parte centrale del provvedimento costituzionale, che indica le Regioni come i soggetti titolati per il riordino, è assolutamente in linea con lo spirito federalista».

Nella proposta di legge sono stati proposti due parametri di sostenibilità, indicati in un minimo di 300mila abitanti o 3mila chilometri quadrati. Per l'onorevole Pastore, «la presentazione della pdl dimostra concretamente che vogliamo intervenire sui costi della politica presentando un sistema delle autonomie efficiente e responsabile al servizio dei cittadini». Secondo Raffaele Volpi «questa è un'occasione importante per la politica vera, quella che vuole lavorare seriamente, senza scadere nel populismo, e togliere fiato all'antipolitica che tende solo a sfasciare le istituzioni. Sono certo che sul tema delle Province si possano trovare immediate e consistenti convergenze e dare così, in brevissimo tempo, una risposta seria e concreta al Paese e ai cittadini».