24 giugno 2021
Aggiornato 14:00
Immigrati

Borghezio: Se l'Europa dice di no, diciamo addio a UE

«Il trattato di Lisbona lo prevede, non è una prigione»

ROMA - L'Europa deve «assumersi le sue responsabilità» in materia di immigrati e se non lo farà l'Italia dovrà prendere decisioni «drastiche», compresa quella di «dire addio» all'Ue. L'eurodeputato leghista Mario Borghezio, durante la trasmissione In 1/2 ora, ha detto: «Se l'Europa dice di no, credo che il nostro Paese abbia diritto a prendere decisioni molto drastiche: adottiamo anche noi delle politiche di difesa nazionale, diremo anche noi no all'Europa su tante cose, a tanti sacrifici. E io sono perfettamente convinto che sarebbe ora di salutarli: ciao Europa, addio Europa!».
Per quanto riguarda la decisione di concedere il permesso temporaneo a coloro che arrivano dal Nord-Africa, Borghezio ha precisato: «Non possiamo sistemare 25mila persone. Non mi sentirei di fare il minimo rimprovero al ministro Maroni».