20 ottobre 2021
Aggiornato 14:30
Nuoro

Sequestro lampo moglie imprenditore: arrestati 2 gemelli

I due, artigiani, bloccati dai Militari due ore dopo. La vittima è Giovanna Franca Marcella Pau, 49enne nuorese

NUORO - Sequestrano a Budoni, in provincia di Nuoro, la moglie di un imprenditore e consigliere provinciale di Olbia ma nel giro di due ore blitz dei Carabinieri li scova: arrestati due fratelli gemelli, entrambi artigiani. La vittima è Giovanna Franca Marcella Pau, 49enne nuorese, imprenditrice e moglie di Giovanni Antonio Braccu, anche lui imprenditore nuorese e Consigliere alla provincia di Olbia Tempio, che già in passato era stato vittima di precedenti atti intimidatori a fine estorsivo.

I FATTI - Ieri sera alle 19.45 circa in località Maiorca, a Budoni, due uomini con il volto coperto e armati di pistola hanno aggredito la donna mentre rientrava a casa, l'hanno immobilizzata e sequestrata, fuggendo poi a bordo della sua Mercedes Clk. Il marito chiama subito il 112 e scatta il piano antisequestri: i Carabinieri della comando provinciale di Nuoro, i militari dello squadrone eliportato cacciatori Sardegna, e i Ros predispongono posti di blocco e rastrellamenti nella zona. Due ore dopo circa, alle 21, in località «Li Iti», sempre a Budoni, viene intercettata l'auto della donna: i carabinieri arrestano G.C., artigiano 41enne del posto che vuota il sacco e accompagna i militari ad un casolare, poco distante. I militari circondano l'edificio e all'interno trovano l'ostaggio. Poco lontano poi arrestano il fratello gemello P.C., artigiano residente anche lui a Budoni. L'auto e la casa dove è stato tenuta ostaggio al donna sono stati sequestrati e messi a disposizione per i rilievi. Trovate e sequestrate anche due pistole usate per il sequestro, legalmente detenute da uno degli arrestati.