17 novembre 2019
Aggiornato 21:30
Shoah

A Teramo professore recidivo tiene lezione 'negazionista'

Tenuta 25/9: docente rivede l'Olocausto ed elogia Ahmadinejad

ROMA, 7 ott  - Tutte le tesi revisionistiche della Shoah riassunte in una lezione universitaria: l'artefice della ricostruzione negazionista è Claudio Moffa, professore dell'università di Teramo, facoltà di Scienze politiche, in occasione della chiusura di un master. La lezione, risalente al 25 settembre scorso, è ripresa da una videocamera e riportata integralmente sul sito personale del docente accademico, lo stesso che contiene non pochi articoli inneggianti alla difesa della libertà di espressione che, nel caso della storia del Novecento, si esprimono con la facoltà di contestare la Shoah.

Nel video il professor Moffa parla di racconti "non fedeli" da parte dei sopravvissuti dei lager e del "cosiddetto Olocausto". In una circostanza si lascia andare anche ad un elogio nei confronti di Ahmadinejad. Non è la prima volta che il docente negazionista fa parlare di sé: alcuni anni fa venne sospeso per aver inserito tra i docenti del master Robert Faurisson, uno dei massimi artefici internazionali delle tesi revisionistiche della Shoah.

Molto significativo è anche il lungo titolo della lezione tenuta da Moffa il 25 settembre: "Il tema-tabù del mondo accademico, la questione della 'Shoah', della difesa del suo dogma da parte della Inquisizione del III millennio, e del suo uso politico nel complesso contesto della `guerra infinita' del Vicino Oriente". Durissimo il commento delle associazioni dei superstiti all'Olocausto e delle comunità ebraiche Italiane.