28 gennaio 2020
Aggiornato 01:00
Benevento

Lancio di sassi dai cavalcavia: denunciati 3 minori

Ieri l'ultima bravata: 6 mezzi danneggiate con pietre di oltre 1 kg

BENEVENTO - Si divertivano lanciando pietre anche da un chilo dai cavalcavia. Ieri sera l'ultima 'bravata' che poteva tramutarsi in tragedia, sul cavalcavia 6 del raccordo autostradale che da Benevento porta a Castel del Lago: coinvolti un camion, un furgone e quattro utilitarie. Alcune macchine hanno riportato la rottura del parabrezza, altri mezzi invece hanno subito pesanti danni alla parte frontale della carrozzeria, altri ancora seri danni meccanici alla trasmissione. Solo per caso gli automobilisti non sono rimasti feriti.

DENUNCIATI I RESPONSABILI - Oggi i carabinieri di San Giorgio del Sannio hanno rintracciato e denunciato i responsabili. Si tratta di tre minorenni: un 13enne di Benevento, un 15enne di Sangiorgio e un 12enne della zona. I primi due minori hanno subito ammesso la colpa ed hanno confessato anche i precedenti episodi, cinque con quest'ultimo. A fermarli è stato personalmente il comandante dei carabinieri, che li ha sorpresi mentre si stavano allontanando dal luogo del lancio con il volto coperto dal cappuccio della felpa. Più tardi è stato preso anche il terzo complice.
Per il 15enne è scattata la denuncia per attentato alla sicurezza dei trasporti e danneggiamento aggravato in concorso, mentre la condotta degli altri due, per la legge non imputabile, è stata segnalata al Tribunale dei Minorenni di Napoli. Tutti e tre provengono da famiglie 'normali': i genitori dei minorenni sono rimasti sconvolti da quanto hanno scoperto.