17 settembre 2019
Aggiornato 16:22
Festeggiamenti

I 140anni di Roma Capitale

Tra fanfare e musei aperti. Alemanno: «I Bersaglieri rappresentano al meglio l'animo nazionale»

ROMA - Mostre, aperture straordinarie di palazzi e musei, visite ai luoghi emblematici della capitale, concerti, spettacoli teatrali, animazioni per bambini, installazioni di luce e proiezioni lungo l'asse che va da Porta Pia a largo Santa Susanna. E' quanto si propone ai cittadini nella seconda della tre-giorni di 'Roma Capitale' per rievocare, festeggiare e guardare al futuro della città. Tra le tante iniziative 'Notte a Palazzo Barberini' che dalle 19 alle 24 mostra i tesori della Galleria Nazionale d'Arte Antica; l'apertura straordinaria, tra gli altri, del ministero della Difesa, della caserma dei Corazzieri e della Banca d'Italia.
Tante, inoltre, le fanfare dei Bersaglieri che si esibiranno in vari punti della città e che saranno precedute da un minuto di silenzio in omaggio alla memoria del tenente Alessandro Romani.

ALEMANNO - «Tra tutti i soldati italiani i Bersaglieri sono il corpo che meglio rappresenta l'animo nazionale, un grande patrimonio, non solo storico, ma anche attuale», ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ringraziando le associazioni dei Bersaglieri che stanno prendendo parte ai festeggiamenti. Dopo aver reso omaggio al monumento al Milite Ignoto, il primo cittadino di Roma ha spiegato che «la presenza dei Bersaglieri dà una grande spinta popolare di entusiasmo alle nostre celebrazioni». Domani saranno loro a suonare l'inno d'Italia davanti alla Breccia di Porta Pia.