21 settembre 2019
Aggiornato 02:30
Religione & Società

«Napoli ha perso pane e speranza»

Le parole del Cardinale Sepe pronunciate nell'omelia per la celebrazione della festa di San Gennaro

NAPOLI - «Napoli ha sempre vissuto di pane e di speranza. Ora sembra che siano arrivati a un punto di svolta: niente è più scontato, nè il pane nè la speranza. Come è potuto accadere?». Sono le dure parole pronunciate dall'arcivescovo Crescienzo Sepe nel Duomo di Napoli durante l'omelia per il prodigio del sangue di San Gennaro.
«Penso che è giunto il momento - aggiunto il cardinale Sepe - di un serio esame di coscienza collettiva nel quale tutti, per la parte di propria competenza, siamo chiamati in causa. Anche noi Chiesa: quando, per esempio, non abbiamo saputo amare abbastanza».