18 gennaio 2020
Aggiornato 06:30
Un milione di euro

Fondi per il reparto di ortopedia pedriatica a Bologna

C’è la camera della ranocchia, quella del pinguino, della farfalla, del coniglio

BOLOGNA - Con un lavoro di ristrutturazione del valore di oltre un milione di euro e con l'obiettivo di offrire la migliore accoglienza possibile ai piccoli pazienti e ai genitori che li accompagnano nel momento delicato della permanenza in ospedale, è stato inaugurato al Rizzoli di Bologna il rinnovato reparto di ortopedia pediatrica. C'e' la camera della ranocchia e del pinguino, quella della farfalla e del coniglio, della lucertola e del cane. A ogni letto corrisponde un animale, così anche i bambini più piccoli, che non sanno leggere, possono identificare il loro posto.
Per i genitori c'è un salotto relax ma anche una poltrona-letto in camera per poter dormire a fianco dei figli.
Dal corridoio esce un volante rosso: è incastrato in un pannello attrezzato, che offre giochi e libri, oltre a quelli disponibili nell'aula ludica e nell'aula didattica. Il reparto è completamente nuovo, anche per la modalità di progettazione; accoglie gli oltre 2000 bambini ricoverati ogni anno in Ortopedia Pediatrica all'Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna, e che arrivano da tutta Italia (il 69% da fuori regione), perché la struttura è punto di riferimento nazionale per gli interventi su forme complesse di malattie dell'apparato muscolo-scheletrico dell'età evolutiva, incrementati come volume di attività chirurgica del 100% nell'ultimo decennio.