17 febbraio 2020
Aggiornato 20:00
Fra squadra e compasso

La Gran Loggia d'Italia compie cent'anni

Domani convegno a Montesilvano su massoneria di rito scozzese

PESCARA - Era il 21 marzo del 1910 quando Saverio Fera, nel corso di un'Assemblea Costituente, proclamò la fondazione dell'Ordine e fu eletto come primo Gran Maestro della Gran Loggia d'Italia. Cento anni sono passati e per celebrare la ricorrenza, e ricordare tutti gli avvenimenti che hanno contribuito a far crescere tra alterne vicende la Comunione massonica, la cui storia è strettamente intrecciata con quella d'Italia, il 21 marzo a Montesilvano (Pescara), a partire dalle 10, il professore Alessandro Aldo Mola, illustre storico e attento conoscitore delle tematiche massoniche, coadiuvato da altri importanti studiosi, di fama nazionale e internazionale, si ritroveranno per dar vita al convegno «Cento anni fra squadra e compasso - La Gran Loggia d'Italia dall'età giolittiana all'era della globalizzazione».

Un secolo di vita e di storia - si legge in una nota della Gran Loggia - durante il quale la massoneria in generale, e la Gran Loggia in particolare, hanno vissuto momenti di grande entusiasmo alternati a periodi di estrema difficoltà. Dalla ferma condanna subita da parte del fascismo alla rinascita nel Secondo Dopoguerra, la Gran Loggia festeggia oggi il suo centenario, con più di 8 mila iscritti e sedi dislocate in diverse parti del mondo, in onore al suo credo di «universalità».

«Un compleanno così importante va festeggiato con un evento solenne, con un momento di festa, di studio, di riflessione - spiega il Sovrano Gran Commendatore Gran Maestro Luigi Pruneti - e soprattutto con un'occasione che ci permetta, ripercorrendo la nostra storia e soffermandoci sull'oggi, di immaginare quale potrà essere il domani della Gran Loggia».

Ad aprire i lavori sarà il professor Luigi Pruneti, che introdurrà gli obiettivi e i contenuti del convegno, uno degli appuntamenti più attesi dell'anno per la Gran Loggia d'Italia.

Sede del congresso sarà il Serena Majestic Hotel Residence. L'evento è stato organizzato dalla delegazione della Regione Abruzzo della Gran Loggia d'Italia degli Antichi Liberi Accettati Muratori - Massoneria Universale di rito scozzese antico e accettato - Obbedienza di piazza del Gesù Palazzo Vitelleschi - Roma.