19 giugno 2021
Aggiornato 06:00
Cnsas: permane l'indice 3

Rischio valanghe su tutte le Alpi

Oggi indice tre anche nelle zone dove si sono verificate le vittime

ROMA - Oggi - spiega il Cnsas - i bollettini segnalavano in generale rischio valanghe marcato, l'indice tre, tre su una scala di 5, in Piemonte, Lombardia, Veneto e Trentino, dove in totale le valanghe hanno provocato sei i morti e alcuni feriti di cui tre in gravissime condizioni. Un rischio che è comune a tutto l'arco alpino e che permane, a meno di variazioni meteo, per le prossime ore.

«In Lombardia, Veneto, Trentino, Piemonte e su tutto l'arco alpino i bollettini emessi in generale oggi segnano rischio valanghe marcato, indice tre su una scala. L'indice, a seconda delle zone, oscillava intorno al tre», spiega il vicepresidente del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico Valerio Zani, che aggiunge: «Resta questo l'indice di rischio, anche se occorrerà vedere l'evoluzione meteo, se ci saranno ulteriori nevicate o modifiche del manto nevoso per effetto di variazioni di temperatura ad esempio».