19 settembre 2019
Aggiornato 10:00
Cronaca. Lazio

Pacco sospetto sul treno Napoli-Milano: conteneva alimenti

La scatola, chiusa con dello scotch, è stata dimentica probabilmente da passeggeri stranieri

ROMA - Non era una bomba ma conteneva alimenti il pacco sospetto lasciato sul Frecciarossa Napoli-Milano 9552 e che ha costretto il convoglio a fermarsi a Orte per dei controlli, nel primo pomeriggio. Lo si apprende dalla Polfer del Lazio, intervenuta nella stazione del viterbese dopo i carabinieri di Civita Castellana.

Gli alimenti, secondo quanto accertato dagli artificieri, erano impacchettati così bene da lasciare qualche dubbio sulla presenza di un ordigno. E' stata una viaggiatrice a lanciare l'allarme. Ma fortunatamente di bombe non si è vista traccia.

Il treno è stato fatto uscire dalla linea direttissima alle 13.55. La polizia ferroviaria ha potuto accertare che si è trattato di una scatola chiusa ermeticamente con dello scotch, lasciata nel comparto valigie, piena di alimentari. Presumibilmente, sottolinea la polfer, sono stati degli stranieri a lasciare l'oggetto a bordo treno, che è ripartito alle 14.40 con un ritardo accumulato di 64 minuti.