18 settembre 2019
Aggiornato 00:30
Cronaca. Sicilia

I medici di Palermo: il bimbo di Favara è in buone condizioni

«Se non ci saranno complicazioni tra qualche giorno sarà dimesso»

PALERMO - Potrà presto tornare dai genitori Giovanni Bellavia, il bimbo di 11 anni, che si è salvato ieri mattina dal crollo della sua abitazione, a Favara, in provincia di Agrigento, in cui hanno perso invece la vita le sue due sorelle, Marianna, di 14 anni, e Chiara Pia, di 3. I medici dell'ospedale dei bambini di Palermo spiegano che Giovanni «tra qualche giorno sarà dimesso, se non interverranno complicazioni».

Il piccolo, che è ricoverato nell'Unità operativa di chirurgia pediatrica, diretta dal professor Manlio Lo Cascio, ha un «trauma da schiacciamento all'arto inferiore destro», ma non presenta fratture o ferite lacero contuse. Il dottor Antonino Carolina, di turno oggi, spiega: «Le sue condizioni sono ottime. E' stato trasferito qui da Agrigento, in eliambulanza, per effettuare dei controlli. Noi dobbiamo tenere sotto osservazione i valori ematochimici, che in sindromi da schiacciamento, possono far insorgere complicazioni, ma la situazione generale non presenta situazioni di allarme». Giovanni parla con tranquillità, ha vicino un familiare, e sarebbe stato informato del fatto che le sue sorelle sono rimaste gravemente ferite.