6 dicembre 2019
Aggiornato 01:00
Cronaca. Lazio

Cocaina dal Paraguay dentro articoli per boxe e ippica

Operazione nella capitale dei Carabinieri. In manette una sudamericana e 2 italiani. 3 kg di droga sequestrati

ROMA - Tre persone arrestate e 3,3 kg di cocaina sequestrata: questo il bilancio di una operazione antidroga conclusa nella capitale dai carabinieri del nucleo investigativo di via In Selci. Con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti sono stati arrestati una donna del Paraguay di 49 anni, incensurata, e due cittadini italiani di 30 e 27 anni residenti nella periferia sud di Roma. I tre avevano appena ritirato un pacco da una società di spedizioni quando sono stati fermati per un controllo dai carabinieri.

La loro reazione ha destato non pochi sospetti ed i carabinieri hanno deciso di approfondire le verifiche. Nel pacco, ancora sigillato, i militari hanno trovato numerosi articoli per l'equitazione: in uno di questi i carabinieri hanno scoperto delle lastre in plastica, trapuntate sotto la fodera di una sella, contenente 1,6 kg di cocaina proveniente dal Paraguay. Gli accertamenti effettuati nella sede del corriere hanno permesso di individuare un altro pacco, destinato al 27enne, appena arrivato in Italia e proveniente dallo stesso paese sudamericano. Anche in questa confezione, al cui interno erano stati stipati attrezzi ed equipaggiamenti per il pugilato, sotto il rivestimento di un sacco da allenamento è stata scoperta una lastra in plastica, identica a quella scoperta nell'altro pacco, contenente 1,7 kg di polvere bianca. La droga è stata sequestrata e per gli arrestati si sono aperte le porte del carcere di Regina Coeli per gli uomini e di Rebibbia per la donna.