21 settembre 2019
Aggiornato 06:30
Proseguono le indagini

Attentato Milano: due fermi, sequestrati 100 kg di esplosivo

Sono un cittadino egiziano e uno libico, conoscenti di Game e con cui erano in contatto

MILANO - Un cittadino libico e uno egiziano sono stati fermati questa notte dalla Polizia perché ritenuti in qualche modo coinvolti nell'attentato eseguito ieri alla caserma Santa Barbara di Milano da Mohamed Game, di cui sono conoscenti e con cui erano in contatto.

Nel corso delle perquisizioni è stato ritrovato e sequestrato un ingente quantitativo di esplosivo, forse quasi un centinaio di chili, accatastato in un appartamento poco distante da quello del 34enne aspirante kamikaze, nella zona di via Tommaso Gulli, che è anche vicina a piazzale Perrucchetti, sede della caserma, obiettivo dell'attentato.