25 agosto 2019
Aggiornato 08:00
Cronaca. Lombardia

Milano: bomba contro caserma Esercito, ferito l'attentatore

Uomo, forse libico, al grido di «Via dall'Afghanistan»

MILANO - Attentato contro un a caserma a Milano: un'esplosione è avvenuta questa mattina alle 8 davanti alla caserma dell'esercito 'Santa Barbara', la più grande di Milano. I sanitari del 118, giunti sul luogo, hanno confermato l'esplosione e hanno prestato le prime cure ad un ferito che versa in gravi condizioni. Anche un militare è rimasto ferito nello scoppio ma in modo molto lieve.

Fin dalle prime indiscrezioni gli inquirenti hanno ipotizzato un atto terroristico opera di un kamikaze. Ipotesi che ha trovato via via conferme nelle prime ricostruzioni e testimonianze. «Andate via dall'Afghanistan». E' questo l'urlo lanciato dall'attentatore pochi istanti prima di farsi esplodere davanti alla caserma 'Santa Barbara' di via Perrucchetti a Milano. L'uomo, da quanto è stato ricostruito, si è avvicinato al passo carraio della caserma.

Approfittando dell'ingresso di una Punto Fiat nel piazzale, ha oltrepassato la sbarra d'accesso: è stato subito puntato dai militari di guardia che lo hanno bloccato sotto il tiro delle armi di ordinanza. Febbrile lo scambio di battute tra militari e l'attentatore, poi l'urlo «Via dall'Afghanistan» e l'esplosione di un ordigno rudimentale nascosto in una borsa. L'uomo, da una prima identificazione sarebbe di origini libiche, nell'esplosione ha perso la mano ed è rimasto gravemente ferito al volto.