23 gennaio 2022
Aggiornato 17:00
Operazione congiunta di Polizia e Carabinieri

A Milano perquisizioni e sequestri nel «ghetto»

De Corato: «E' la testimonianza della presenza dello Stato»

MILANO - Dodici perquisizioni, 51 persone identificate, una mitraglietta «Skorpion» sequestrata insieme a 3,5 grammi di cocaina. Sono questi i risultati principali dell'operazione congiunta di polizia e carabinieri che, dall'alba di oggi, hanno setacciato il cosiddetto «ghetto di Milano», zona popolare tra viale Zara e viale Fulvio Testi nel nord del capoluogo lombardo.

Le forze dell'ordine, fanno sapere dalla Questura, hanno anche controllato 13 ciclomotori e 15 automobili e, nelle zone dei garage, hanno trovato la droga, la mitraglietta e 20 cartucce. La ricerca di armi e droga, sottolinea la polizia, era l'obiettivo dell'operazione, che si è conclusa senza fermi o altre misure restrittive.

«Il blitz da parte di polizia di Stato e carabinieri - ha commentato il vicesindaco di Milano Riccardo De Corato - è quella testimonianza di presenza dello Stato che, insieme al sindaco Letizia Moratti, avevamo chiesto nei giorni scorsi. Per contrastare una rete criminale e malavitosa tanto estesa e radicata, infatti, bisogna dare un segnale deciso di legalità che solo dallo Stato e da un intervento massiccio delle Forze dell`Ordine può arrivare. Bene, dunque, questa maxi-operazione, che mi auguro sia il primo passo verso lo smantellamento di ogni forma di illegalità e criminalità malavitosa in questa area della città. Affinché non si debba più parlare di `ghettò, parola odiosa, e si possa restituire questa parte di Milano ai tanti cittadini onesti che vi abitano».