25 gennaio 2022
Aggiornato 08:00

A Roma la 73^Assemblea Generale AVIS (22-24 maggio)

All’evento parteciperanno circa 1.200 delegati tra persone fisiche e giuridiche

«I progetti di domani, i valori di sempre»: è il tema scelto da AVIS (Associazione Volontari Italiani Sangue) per la 73^ Assemblea generale, in programma dal 22 al 24 maggio a Roma, presso l’Angelicum (Pontificia Università San Tommaso).

All’evento parteciperanno circa 1.200 delegati tra persone fisiche e giuridiche, in rappresentanza delle oltre 3.300 sedi regionali, provinciali e comunali e del 1.200.000 donatori di sangue associati.

L’Assemblea eleggerà anche il prossimo Consiglio Nazionale (2009-2012), composto da 45 soci in rappresentanza delle diverse Avis regionali.

«Negli ultimi 7 anni – commenta il presidente nazionale uscente, Andrea Tieghi – il sistema trasfusionale e l’associazione hanno ottenuto riconoscimenti importantissimi. E’stata approvata, con maggioranza bipartisan, la legge 219/05, che riconosce il contributo prezioso delle associazioni di volontari per il funzionamento del sistema sangue. E’stato istituito, nell’agosto 2007, il Centro Nazionale Sangue, con compiti di coordinamento che si sono rivelati fondamentali nell’affronto delle emergenza Abruzzo, della febbre Chikungunya e del West Nile Virus.

Sul fronte più interno all’Associazione, è stato approvato il nuovo Statuto e sono state avviate numerose iniziative nell’ambito della rendicontazione sociale, con la redazione di due bilanci sociali, dell’integrazione delle comunità straniere, della cooperazione internazionale e soprattutto per sensibilizzare i giovani, grazie anche a testimonial del valore di Tiziano Ferro».