21 giugno 2024
Aggiornato 09:30
Bilancio 2008 delle Prefetture Toscane

Toscana, meno reati ma aumentano gli incidenti stradali

Riuniti a Montecatini Terme i dieci prefetti della regione per fare un bilancio dell'attività del 2008 e tracciare le principali linee di intervento delle forze dell'ordine nel nuovo anno

Significativo decremento generale dei reati in Toscana (-15,3%). Questo il risultato messo in luce a Montecatini Terme, dove si sono riuniti i dieci prefetti della regione per tracciare il bilancio dell'attività svolta nell'anno appena concluso, esaminare i dati sull'andamento della criminalità nel 2008 e individuare gli obiettivi prioritari di intervento coordinato su tutto il territorio regionale da parte delle forze dell'ordine. L'andamento negativo dei dati premia il metodo di lavoro messo in campo, attraverso il continuo confronto sulle diverse problematiche che interessano il territorio e il coordinamento delle iniziative.

Un metodo che convince e che verrà ripetuto anche nel 2009 intensificando l'azione delle forze dell'ordine soprattutto verso quei delitti che sono risultati in controtendenza, segnando un aumento rispetto al 2007: le rapine nelle abitazioni passate da 102 a 131 (+28,4%) e quelle negli uffici postali salite da 50 a 59 (+18%). Particolare attenzione sarà riservata anche a scippi e borseggi (diminuiti del 18,8%) e alle rapine in banca (-39,5%). Per queste ultime saranno messi in campo da parte delle forze dell'ordine interventi di prevenzione e controllo più estesi e capillari, a livello sovraprovinciale, considerato che sono state accertate, in alcuni casi a Grosseto e Massa, incursioni criminali da altre regioni.

Grande attenzione anche agli altri fenomeni criminali, con iniziative mirate: lotta alla droga e alla contraffazione, all'usura, all'esportazione di valuta, agli affitti in nero.

Particolare rilievo alla sicurezza stradale: alla riunione è stato presentato un dossier degli incidenti stradali avvenuti nella provincia di Firenze nel 2007 e 2008, un rapporto redatto dalla Prefettura fiorentina con il contributo della polizia stradale, dei carabinieri e delle polizie municipali.

«Questa ricerca ci permette di fare nel 2009 controlli più mirati - ha detto il prefetto Andrea De Martino - considerando i mesi, i giorni e i luoghi in cui gli incidenti si sono ripetuti più di frequente». De Martino ha poi citato i dati sulle sospensioni delle patenti effettuate dalla prefettura: nel 2008 sono state 1.231 (+15,59% rispetto al 2007) per guida in stato di ebbrezza e 182 (+29,08%) per guida sotto l'effetto di stupefacenti.