19 gennaio 2020
Aggiornato 20:30
Annunciata in conferenza stampa la prossima assunzione in Polizia di circa duemila vincitori di concorso

Forze armate nelle città. Mantovano a Bari

«Tremila militari, immediatamente disponibili, professionali e in grado di cooperare con le forze di polizia, sono un apporto di cui non si può che essere grati»

«Intanto sono tremila. Ed e' il massimo dello sforzo che la Difesa poteva fare. Eppoi ci permetteranno di liberare sul campo almeno 1.500 unita' di polizia».

E' il commento del sottosegretario all'Interno Alfredo Mantovano in un'intervista rilasciata oggi al quotidiano 'Il Messaggero' a proposito del Piano per l'impiego delle Forze armate a supporto della Polizia per garantire sicurezza e ordine pubblico nel territorio nazionale, attraverso la vigilanza di siti istituzionali ed obiettivi sensibili e il pattugliamento delle strade.

Il Piano varato con il decreto interministeriale Interno-Difesa firmato al Viminale il 29 luglio scorso - che impegna per sei mesi un totale di 3000 unità di Esercito, Aeronautica e Arma dei Carabinieri - è operativo da oggi in sedici città italiane tra cui Bari, dove Mantovano si è recato questa mattina proprio per dare ufficialmente il via alla collaborazione tra militari e Forze di Polizia nel capoluogo pugliese.

La maggior parte del contingente di 310 uomini destinato alla Puglia,  90 bersaglieri e 115 militari della Marina, pattugliano da oggi i quartieri piu' a rischio e le zone turistiche di Bari, e presidiano i due centri per l'immigrazione presenti in città, il Centro di accoglienza per i richiedenti asilo (Cara) e il Centro di identificazione ed esplusione (Cie). In servizio quotidianamente dalle 7 a mezzanotte, sempre affiancati dalla Polizia, i militari avranno le funzioni e i poteri degli agenti di pubblica sicurezza.

«L'impiego di 3.000 militari, immediatamente disponibili, professionali e in grado di cooperare con le forze di polizia, sono un apporto di cui non si puo' che essere grati», ha osservato il sottosegretario Mantovano durante l'incontro con la stampa.
 Parole che sembrano confermate dall'apprezzamento del sindaco di Bari Michele Emiliano che ha sottolineato come la presenza di maggiori forze sul territorio rassicuri i cittadini, dando voce ad un'esigenza cui lo Stato risponderà presto con l'assunzione - ha annunciato Mantovano - nelle Forze di Polizia di circa 2000 vincitori di concorso.

Mantovano ha visitato questa mattina anche il Centro di accoglienza per i richiedenti asilo, dove ha incontrato una delegazione di extracomunitari del campo. «Ho accertato la situazione di grave ritardo nell’espletamento delle pratiche dei richiedenti asilo», ha reso noto in un comunicato Mantovano, annunciando di aver dato disposizioni perché tutte le pratiche, qualunque sia l’esito, siano trattate nel più breve tempo possibile.