21 ottobre 2021
Aggiornato 22:30
Sociale

Fondi per le persone che soffrono di forme di disagio nel Lazio

6 milioni di euro per ciascuna annualità 2008, 2009 e 2010 all’assistenza economica dei disagiati psichici

«Le persone che soffrono di una qualsiasi forma di disagio sono soggetti fragili e a rischio, sono portatori di bisogni complessi. Per questo nella Programmazione triennale dei fondi abbiamo ritenuto una priorità destinare una somma di 6 milioni di euro per ciascuna annualità 2008, 2009 e 2010 all’assistenza economica dei disagiati psichici». Lo ha dichiarato l’assessore regionale alle Politiche sociali, Anna Coppotelli.

«5 milioni e 700mila euro - ha precisato - saranno attribuiti agli Enti locali per la continuazione della gestione di strutture residenziali socio-assistenziali pubbliche per anziani per ciascuna annualità 2008, 2009 e 2010. Lo scopo che abbiamo inteso perseguire - ha continuato l’assessore - è quello di contribuire concretamente a sostenere l’autonomia delle persone con disagio psichico e le loro potenzialità».

«La popolazione anziana aumenta - ha spiegato l’assessore - e anche il tasso di invecchiamento con le malattie connesse all’età: oggi circa un quinto dei sessantacinquenni raggiunge gli ottanta anni e il nostro obiettivo è stato attribuire risorse adeguate a fornire risposte concrete all’incremento del tasso di non autosufficienza e della domanda di assistenza diretta e indiretta. Una grande attenzione nei confronti delle persone che soffrono di una qualsiasi forma di disagio e che rivela la volontà e l’impegno della Regione Lazio, anche nel garantire un sostegno alle famiglie nel difficile compito di conciliazione con i tempi di lavoro».