15 ottobre 2021
Aggiornato 23:00
Politiche sociali in Europa

Valdegamberi: «Regione partner europeo progetto “citizen based innovation”»

«Per migliorare servizi sociali. Il modello Veneto è esempio»

La Regione Veneto sarà partner del progetto europeo - «Project Citizen Based Innovation- a method to improve the quality of social services» - che mette a confronto esperienze danesi, francesi, inglesi e venete per migliorare il sistema dei servizi sociali per i cittadini d’Europa, partendo dalla realtà delle risorse limitate, e dall’invecchiamento della popolazione che costringe tutti a ripensare le modalità di collaborazione tra pubblico e privato.

Lo ha deciso la Giunta regionale, su proposta dell’Assessore alle politiche sociali Stefano Valdegamberi, approvando la partecipazione della Regione, all’iniziativa. Unitamente al Veneto ci saranno il Comune di Odense (Danimarca) che ha presentato il progetto, l’Università di Lione (Francia) e l’impresa sociale Innovation & Development di Northamporton (Gran Bretagna). «L’esperienza consolidata e storica del volontariato veneto sarà sicuramente preziosa per lo sviluppo di questo progetto europeo – spiega Valdegamberi – in considerazione del fatto che le risposte appropriate alle persone in situazione di bisogno non possono essere affrontate soltanto dalle pubbliche istituzioni, che dispongono di risorse limitate. Per incrementare la qualità dei servizi sociali va perciò arricchito il dialogo tra operatori sociali e cittadini, siano essi utenti che necessitano di aiuto ovvero familiari e altri cittadini che si affiancano agli operatori sociali, contribuendo con il loro apporto a fornire interventi e risposte ai bisogni dei più deboli. Su questa linea – continua l’Assessore - il progetto europeo punta a sviluppare metodologie innovative di dialogo e di coinvolgimento tra servizi e cittadini».

In questi anni, secondo l’esponente del Governo veneto, la Regione è sempre più impegnata a confrontarsi e a mettersi in rete con il sistema dei servizi sociali delle altre realtà europee con l’obiettivo di migliorare la qualità dei servizi sociali e di ammodernare le politiche e la sostenibilità del welfare in Europa. come richiesto dalla Commissione Europea e dal programma Progress, programma comunitario per l’occupazione e la solidarietà sociale. l’obiettivo generale del programma è consolidare e sviluppare la presenza della Regione nei processi di formazione delle politiche comunitarie e favorire la partecipazione attiva del sistema socio-sanitario regionale nel processo lanciato dalla Commissione Europea sull’ammodernamento delle politiche e la sostenibilità dei sistemi di welfare in Europa.