16 ottobre 2021
Aggiornato 10:30
Sono in buone condizioni e hanno ricominciato a spostarsi Walter Nones e Simon Kehrer

Alpinisti bloccati sul Nanga Parbat, presto potrebbero iniziare la discesa

I due sono apparsi in buone condizioni e hanno ricominciato a spostarsi. Lanciati viveri e un telefono satellitare da un elicottero

Sono in buone condizioni e hanno ricominciato a spostarsi Walter Nones e Simon Kehrer, i due alpinisti italiani bloccati a settemila metri di altitudine sulla vetta himalayana del Nanga Parbat, dove tre giorni fa è morto il loro compagno Karl Unterkircher. Oggi un elicottero ha lanciato loro viveri e un telefono satellitare, ma poco fa le operazioni di soccorso sono state sospese per il sopraggiungere della notte.

Le ultime notizie però sono rassicuranti: i due alpinisti hanno ripreso a salire spediti, hanno già superato un dislivello di circa 150 metri ed entro l'alba di domani dovrebbero raggiungere la sella montuosa da dove potranno iniziare la discesa. Per potere essere recuperati da un elicottero di soccorso, i due devono infatti scendere ad almeno 6500 metri, dove c'è un grande ghiacciaio pianeggiante.