16 ottobre 2021
Aggiornato 11:30
Sono ancora vivi Simone Kehrer e Walter Nones

Pakistan: vivi i due alpinisti italiani che salutano i soccorritori

Nones e Kehrer sono bloccati da giorni a 7mila metri di altitudine. Lanciati ai due alpinisti viveri e un telefono satellitare

Sono ancora vivi Simone Kehrer e Walter Nones, i due alpinisti italiani bloccati da giorni sulle pareti del Nanga Parbat. Si fa concreta la possibilità di portarli in salvo dopo che alle 7 di questa mattina un elicottero dell'esercito pachistano è riuscito ad avvistare i due alpinisti che hanno salutato con la mano i soccorritori. Nonostante le condizioni impervie, l'elicottero ha avvistato gli scalatori in un tratto del ghiacciaio Bazin, a settemila metri di altitudine.

I soccorritori sono riusciti anche a lanciare a poche decine di metri dai due una sacca con alcuni viveri e un telefono satellitare. Con questo avvistamento si aprono dunque nuove speranze, dopo il primo tentativo di recupero senza successo per via del cielo nuvoloso. Nones e Kehrer sono rimasti bloccati a circa settemila metri di altitudine dopo che il loro compagno Karl Unterkircher è precipitato in un crepaccio nel tentativo di scalare il Nanga Prabat, lungo un versante ancora inviolato.