fundraising

Come ci si prepara a un Investor Day, spiegato dalle startup

Per le startup rappresenta il momento più importante del percorso di accelerazione, quando bisogna convincere gli investitori. I ragazzi del percorso di accelerazione di SocialFare ci spiegano come ci si prepara

TORINO - Sono stati mesi faticosi, fatti di numeri, di metriche, di test e di didattica. Dopo aver seguito passo passo le startup che hanno partecipato al percorso di accelerazione di SocialFare | Centro per l’Innovazione Sociale, siamo finalmente giunti alle battute finali, al momento in cui i team si presenteranno alla platea di investitori. Domani, 7 luglio, si terrà, infatti, il Social Impact Investor Day, la giornata che chiude i due mesi di accelerazione e durante la quale i neo imprenditori dovranno convincere gli investitori della validità e della scalabilità del loro progetto. Un momento importante che, spesso, segna l’inizio di una nuova avventura per le startup.

Ma come ci si prepara a un Social Investor Day? Lo abbiamo chiesto proprio a loro, alle startup che hanno affrontato il programma di SocialFare in questi mesi, a EpiCura, Mug Studio, reBOX e Synapta. Tante le competenze apprese, fondamentali il supporto del team di accelerazione e gli incontri avuti in queste settimane con mentor, advisor, startupper di successo, e partner della rete Rinascimenti Sociali e che hanno aiutato le startup a rendersi più consapevoli in merito a ciò che più cattura l’interesse da parte degli investitori a sostenere la nascita, lo sviluppo e la scalabilità di imprese innovative in grado di generare valore economico dal valore sociale. Dal team al business plan, dalle metriche all’entusiasmo: i consigli delle startup per prepararsi al meglio a un Investor Day.