CES 2018, tutti i trend da sapere della fiera di Las Vegas

Il Ces 2018 si svolgerà a Las Vegas dal 9 al 12 gennaio. Tra i trend del prossimo anno, intelligenza artificiale e assistenti virtuali

CES 2018, tutti i trend da sapere della fiera di Las Vegas
CES 2018, tutti i trend da sapere della fiera di Las Vegas (ANSA)

MILANO – Nuove reti veloci, intelligenza artificiale applicata alla vita quotidiana, machine learning e robotica, riconoscimento vocale e analisi biometriche per aumentare la sicurezza: sono alcuni dei trend dominanti nel mondo della tecnologia al centro del Ces 2018, il Consumer electronic show, a Las Vegas dal 9 al 12 gennaio.

Dal 5G all’intelligenza artificiale
A spiegare con quali tecnologie avremo a che fare nel prossimo futuro è Steve Koenig, senior director market research della Consumer Technology Association (Cta), che organizza l’evento. «Noi di solito dividiamo B2B e B2C, business to business e business to consumer, per le imprese e i consumatori. Dal lato imprese scopriremo molto sul 5G, su cosa sta succedendo nel mondo con questa tecnologia. L’intelligenza artificiale sarà un altro trend, e qui parleremo di applicazioni del machine learning e su come si evolva sempre più velocemente per automatizzare funzioni diverse nei vari servizi, con un ruolo sempre più importante».

«L’assistenza digitale ha grande visibilità. Penso diventerà onnipresente nelle nostre vite, nei nostri smartphone con servizi come Alexa e Siri, nelle nostre case e nelle nostre auto». A farla da padrone sarà Google. Secondo Strategy Analytics, entro il 2022, i dispositivi che utilizzano Google Assistant saranno molto più diffusi nel mercato degli smartphone rispetto a quelli che utilizzano gli assistenti vocali nativi concorrenti come Siri di Apple o Bixby di Samsung.

Robot e industria
Steve Koenig parla anche di robotica, associandola sempre più all’intelligenza artificiale in uno scenario dove «i robot sono orientati ai servizi ed è un settore in cui lavorano molte startup. Al Ces 2018 impareremo molto sull’utilità dei robot in contesti industriali e commerciali».

Riconoscimento vocale
Ma è il lato consumer a regalare le maggiori novità, laddove anche la tecnologia più complessa acquista sempre più velocemente una dimensione di massa. «La protagonista del 2018 è la voce, il riconoscimento vocale, inteso come potenzialità del volto umano - dice Steve Koenig -. Abbiamo bisogno di nuovi standard nell’interazione con la tecnologia, servono più controlli vocali nei dispositivi e nei servizi che usiamo. Le tecnologie di riconoscimento in base ai parametri come impronte digitali e sguardo, di sicurezza biometrica e autenticazione sono necessarie per tenere in sicurezza i nostri device perchè password e codici in cifre non sono più sufficienti nella nostra epoca connessa. C’è anche la realtà aumentata, che penso stabilirà una nuova esperienza globale, ci aspettiamo che aumentino e si sviluppino moltissimo le app e i software in questo campo».

I personaggi
Al Consumer electronic show, oltre ai prodotti, diventano sempre più importanti i servizi, come si capisce dai keynote speech della nuova edizione: dopo Jim Hackett, Ceo del gruppo Ford, sono in agenda quelli di Randy Freer Ceo di Hulu, società di streaming video on demand, e di John Martin chairman e ceo del Turner Broadcasting System, società del gruppo Warner, due colossi dell’entertainment americano e globale. «I contenuti e i nuovi canali per riceverli sono parte di questa storia, si parla di tecnologie ma anche di servizi. Tra i membri della stessa Cta ci sono studios di Hollywood e produttori di programmi televisivi con sede a Los Angeles perchè devono far parte di questo mondo per far crescere il business nei video, e nell’ambito di Tech South se ne discuterà a lungo», ha concluso.