22 gennaio 2020
Aggiornato 23:00
tutoraggio

Mentor gratuiti per portare le imprese italiane all'estero

Il progetto Chamber Mentoring for International Growth mette a disposizione dei manager italiani 110 metor che lavorano all'estero e che sapranno definire un piano di lavoro utile all'azienda beneficiaria per internazionalizzarsi

MILANO - Trenta ore di tutoraggio gratuito per circa sei mesi, per portare le PMI italiane a confrontarsi con i mercati esteri e volgere, quindi, all’internazionalizzazione. Si chiama Chamber Mentoring for International Growth ed è un’iniziativa promossa da Unioncamere e realizzata con il contributo del Fondo Intercamerale di Intervento, coordinata da  Assocamerestero e realizzata in collaborazione con il sistema camerale italiano e le Camere di Commercio italiane all’estero. Un progetto che pone l’accento sull’importanza della globalizzazione delle PMI italiane, ancora troppo ancorate alla domanda di mercato interno.

Chamber Mentoring for International Growth
Il progetto offre ad un gruppo selezionato di imprese italiane, l’opportunità di beneficiare, gratuitamente, del supporto da parte di un Mentor, ossia un esperto rappresentato da un qualificato manager o da un imprenditore di successo di origini italiane operante all’estero. I mentor affiancheranno le imprese italiane offrendo loro supporto e esperienza professionale e umana in un percorso di maggiore consolidamento manageriale. 29 le Camere di Commercio italiane all’estero coinvolte nell’individuazione dei mentor, 51 gli enti del sistema camerale italiano impegnate nella promozione dell’iniziativa e raccolta di candidature da parte di imprese.

Chi può partecipare
All’iniziativa potranno partecipare i manager italiani che ricoprono ruoli decisionali nella loro azienda, stanno affrontando sfide aziendali di internazionalizzazione, di mercato, di sviluppo, di innovazione, vogliono scoprire aspetti specifici del mercato estero in cui il mentor opera e sono pronti ad apprendere dall’esperienza del mentor, lavorando assieme ad un concreto piano di sviluppo.

Come partecipare
Manager e mentor dialogheranno a distanza, per 30 ore, in un arco temporale che va da ottobre 2017 a maggio 2018, secondo tempi e modi che, essi stessi, definiranno, con l’obiettivo concreto di definire assieme un piano di lavoro utile all’azienda italiana beneficiaria; un piano di lavoro che potrà riguardare aspetti produttivi, commerciali o organizzativi nel mercato e negli ambiti di cui il mentor è esperto. Per aderire al progetto è possibile candidarsi, con il supporto di uno degli oltre 50 enti del sistema camerale italiano partner dell’iniziativa, che sono impegnati nella pre-selezione di un gruppo di manager e imprenditori interessati e motivati entro il 21 luglio.