16 giugno 2021
Aggiornato 10:30
arredo innovativo

Gruppo Colombini entra in U-Start Club e apre le porte a Sweetguest

L’azienda, grazie all'entrata in U-Start Club, ha recentemente siglato un’importante partnership commerciale con Sweetguest, startup nata con l’obiettivo di massimizzare il potenziale delle case in locazione su piattaforme di affitti brevi

ROMA - Il circolo degli investitori privati U-Start Club si arricchisce di un nuovo membro che entra a far parte del circuito esclusivo a cui viene riservato l’accesso alle più interessanti opportunità di investimento in ambito digitale: è il Gruppo Colombini, azienda leader nel settore dell’arredamento in Italia e all’estero.

La partnership con Sweetguest
Design italiano creato su misura, versatilità, attenzione e cura per i dettagli, rappresentano la forza del Gruppo e dei suoi tre brand - Colombini Casa, Febal Casa e Rossana. L’azienda, grazie all'entrata in U-Start Club, ha recentemente siglato un’importante partnership commerciale con Sweetguest, startup nata con l’obiettivo di massimizzare il potenziale delle case in locazione su piattaforme di affitti brevi. Attraverso questa collaborazione i clienti di Sweetguest, intenzionati a ristrutturare o rinnovare l’arredamento della propria casa, sono invitati a rivolgersi a uno dei brand del Gruppo.

Leggi anche: «OneDay Group investe in Sweetguest» »

Cosa fa Sweetguest
Con 150 clienti attivi in Italia ed Europa e un tasso di riempimento medio degli immobili dell’85%, Sweetguest in soli 6 mesi di attività a Milano e dintorni si è trovata a gestire oltre 2.400 prenotazioni per un totale di circa 6.000 ospiti: con questi risultati la startup si configura senza dubbio come punto di riferimento per tutti i proprietari di casa che vogliono cogliere le grandi opportunità offerte dal crescente mercato degli affitti a breve termine, sostituendosi nella gestione degli ospiti e massimizzando allo stesso tempo le prestazioni degli immobili in affitto.

Open Innovation
«L’innovativa startup Sweetguest ha senza dubbio attirato la nostra attenzione soprattutto grazie a un’idea a metà tra la componente tecnologica e le dinamiche della sharing economy. – commenta Emanuel Colombini, AD dell’omonimo Gruppo – Abbiamo scelto di credere in questo progetto entrando a far parte della rete di professionisti cui Sweetguest e i propri clienti si rivolgono per mettere in risalto i punti di forza dell’immobile, migliorandone lo stile e il gusto. Grazie a un servizio total look per tutta la casa, puntuale, efficace e sempre in linea con i trend del momento, siamo certi di poter fare la differenza».