digital marketing

Mobile Advertising, come funziona la pubblcità su smartphone

In Italia il 32,2% degli utenti di Internet consuma media online. Crescono in misura esponenziale gli investimenti dei brand nel mobile advertising

Mobile Advertising, come funziona la pubblcità su smartphone
Mobile Advertising, come funziona la pubblcità su smartphone (Shutterstock.com)

MILANO - La pubblicità di un prodotto passa, inevitabilmente, attraverso mobile. Ormai siamo incollati allo smartphone più di quanto non ci serva mangiare o dormire. Sul cellulare facciamo tutto: è diventato, infatti, fonte di qualsiasi tipo di informazione. Dalla ricerca di un prodotto alla notizia dell’incendio sotto casa, dal costo di un biglietto aereo all’ultimo trend per il taglio di capelli. In Italia il 32,2% degli utenti di Internet consuma media online. E questo, inevitabilmente, spinge i brand a investire di più. Nel 2015, di fatto, gli investimenti in mobile advertising in Italia sono cresciuti infatti del 53%.

Data Driven Advertising
L’advertising, peraltro, risponde sempre più a logiche di intelligenza artificiale, la cosiddetta business and advertising intelligence, laddove l’utilizzo dei Big Data, risulta essere fondamentale per la profilazione degli utenti. Le Data Driven Marketing e Advertising sono tecniche di intelligenza artificiale dove le piattaforme permettono di prendere decisioni in tempo reale per la personalizzazione dei contenuti e quindi l’acquisto di spazi pubblicitari su Internet. Del resto i meccanismi che oggi regolano gli spazi pubblicitari e il loro acquisto dipendono dalla mole infinita di dati che noi utenti stessi lasciamo sul web. Dati che servono ovviamente alle aziende per formulare in modo ottimizzato le proprie campagne di advertising. Sulla base dei Big Data si stanno sviluppando, tuttavia, altre soluzioni di advertising.

Leggi anche: «Startup di successo: 5 consigli sulla pubblciità» »

Retargeting Geo Referenziato
E’ un servizio che consente di targettizzare con estrema precisione l’utente sulla base di luoghi specifici indicati dall’azienda cliente - quali ad esempio uno stand fieristico o la location di un convegno medico - per poi sviluppare delle mappature complete dei presenti, ovviamente solo di quelli che hanno il gps attivo. Il «Retargeting Geo Referenziato» consente all’azienda di mirare le proprie comunicazioni a un preciso cluster di utenti precedentemente individuato grazie alla permanenza in un determinato luogo: non si tratta di mass market, quindi, ma all’opposto, di segmenti limitati e molto dettagliati, che si possono rivelare di estremo interesse per un particolare spender. Infatti gli indirizzi da mappare vengono forniti ad Hic Mobile dal cliente stesso, sulla base dei suoi specifici interessi. Ad esempio, un’azienda farmaceutica potrebbe eseguire un «Retargeting Geo Referenziato» durante un convegno di cardiologia: in questo modo potrà avere la possibilità di contattare in seguito un gruppo preciso di medici specialisti per erogare un messaggio ad hoc sui loro smartphone. Questa applicazione, che si può attivare anche su numeriche limitate, è particolarmente adatta a eventi aziendali, congressi, manifestazioni fieristiche.

Display Semantica
Si tratta di un sistema che permette di collocare in modo mirato ed efficace le campagne pubblicitarie su siti ed app, in base al contesto editoriale. Questa tecnologia è infatti in grado di selezionare siti, app, articoli «a tema» rispetto a determinati concetti e/o parole chiave, ad esempio erogando banner solo su siti dove siano presenti le parole «trucco» o «cosmetica». L’inserzionista può in questo modo essere sicuro che gli annunci saranno veicolati senza dispersioni, raggiungendo un target di utenti realmente interessati. Un altro aspetto estremamente utile della «Display Semantica» è la capacità di rendere più sicuro il posizionamento dell’advertising anche in siti che attraggono un numero elevatissimo di utenti, come quelli di news e attualità. In questi contesti la «Display Semantica» è l’unico strumento in grado di evitare che un annuncio pubblicitario venga collocato in contesti poco favorevoli o negativi, per esempio di fianco ad articoli che parlano di argomenti scottanti.

Video Sponsorizzati
Niente di nuovo. I soldi su Facebook sappiamo che li possiamo mettere già da tempo. Tuttavia esistono delle nuove tecnologie che consentono di colpire solo utenti a target mentre giocano su determinate app. In questo caso crediti, punti o vite vengono regalati in cambio della visione completa di uno spot, non a utenti indifferenziati, ma solo a utenti in target con il prodotto/servizio pubblicizzato, evitando così ogni tipo di dispersione.