l'acceleratore di microsoft

Open Innovation, growITup lancia la call per startup

Una chiamata per tutte le startup italiane in fase post-seed disponibili a portare il loro valore nel processo di open innovation. Il termine è fissato per il 26 aprile

Open Innovation, growITup lancia la call per startup
Open Innovation, growITup lancia la call per startup (Shutterstock.com)

MILANO - Favorire la contaminazione tra le più promettenti startup italiane e il bisogno di innovazione delle principali aziende del made in Italy: è questa la mission di growITup, piattaforma di open innovation creata da Cariplo Factory in collaborazione con Microsoft, che lancia la #CallForGrowth sulla «Hot Digital Transformation».

La call di growITup
Una chiamata per tutte le startup italiane in fase post-seed disponibili a portare il loro valore nel processo di open innovation. Le aree tematiche per la selezione spaziano da  Virtual, Augmented & Mixed Reality, Applied Artificial Intelligence & Machine Learning, Internet of Things, Blockchain & Payment Systems, Security and Service Architecture, Big Data & Analytics. «Con questa call sulle tecnologie che stanno cambiando radicalmente la vita delle persone e rappresentano una formidabile opportunità di crescita per le aziende, abbiamo voluto allargare a 360 gradi il nostro raggio d’azione», spiega Anders Nilsson, partner di growITup. «Le sei aree di interesse che abbiamo individuato per questa #CallForGrowth sono il risultato di un attento processo di assessment portato avanti con i nostri technology partner: Microsoft, Accenture, Avanade e HP Enterprise. Insieme abbiamo lavorato sulle priorità delle grandi corporation che hanno già aderito alla nostra iniziativa».

L’importanza dell’Open Innovation
growITup è l’occasione per le aziende di approcciare l’innovazione strategica in un’ottica di collaborazione aperta, sia con l’ecosistema delle startup, per esplorare opportunità di evoluzione dei loro core business, sia con altre aziende per sviluppare potenziali partnership. Attraverso growITup, infatti, le aziende hanno accesso diretto all’innovazione in termini di know-how, tecnologia, talenti, e si assicurano un osservatorio sui nuovi segmenti di mercato, potenziali collaborazioni, opportunità di investimento e di acquisizioni.

Le aree tematiche
Le aree di interesse della #CallForGrowth sui temi della «Hot Digital Transformation» rispondono ai trend di innovazione più significativi all’interno delle aziende e possono generare valore in diversi ambiti. Visual, Augmented & Mixed Reality, solo per fare un esempio, sono le tecnologie che diversi brand hanno già individuato come la prossima rivoluzione nell’ambito della customer experience. E lo stesso si può dire per l’Internet of Things. Meno visibile, ma altrettanto rivoluzionaria, l’innovazione nell’ambito Blockchain & Payment Systems (per quel che riguarda la sicurezza e l’efficienza dei sistemi di micropagamenti), Applied Artificial Intelligence & Machine Learning e Big Data & Analytics (capaci di generare quei modelli predittivi oggi in cima alla lista delle priorità di quasi tutte le aziende).

Come accedere alla call
Per aderire alla #CallForGrowth le startup devono essere in fase post-seed, avere attività rilevanti in Italia e presentare la loro candidatura entro il 26 aprile 2017. Le startup che supereranno la fase di screening saranno coinvolte in un workshop di selezione con i corporate partner di growITup, tra cui Alpitour, CNH Industrial, Enel, Generali, Intesa Sanpaolo e Luxottica. Nel corso del workshop le startup presenteranno un pitch di fronte a una platea di Innovation Manager: quelle selezionate potranno muovere i primi passi in direzione dell’obiettivo finale, una partnership commerciale/industriale o un investimento.