25 giugno 2017
Aggiornato 21:00
investimenti

Direttoo e Manet raccolgono 700K da LVenture e Angel Partner Group

Dopo esser state presentate agli investitori a novembre 2016 al termine del programma di accelerazione di LUISS ENLABS, le due startup hanno raccolto investimenti rispettivamente per 275mila euro e 409mila euro

La startup Direttoo
La startup Direttoo (Credits photo courtesy of Luiss Enlabs)

ROMA - Ammontano a 700mila euro le operazioni di investimento effettuate da LVenture Group e alcuni membri di Angel Partner Group (APG) nei confronti delle startup Direttoo per la quale sono stati investiti 275mila euro e Manet che ha, invece, raccolto 409mila euro. Una bella opportunità di crescita per entrambe le realtà che hanno partecipato alla scorsa edizione del programma di accelerazione di Luiss Enlabs.

«La rapidità e il coinvolgimento operativo degli investitori - ha detto Luigi Capello, CEO di LVenture Group - sono fondamentali nelle prime fasi di vita delle aziende e dunque le sinergie tra Angel Partner Group e LVenture Group sono particolarmente utili sia per le startup che per gli investitori».

Cosa fa la startup Direttoo
In particolare Direttoo opera nel settore del FoodTech e attraverso una piattaforma digitale permette ai ristoratori di comprare direttamente dai produttori, rivoluzionando la filiera agroalimentare B2B. La startup ha aperto un aumento di capitale per 500mila euro, di cui 275mila euro raccolti in questa prima tranche, suddivisa in 100mila euro provenienti da LVenture Group e la restante somma da membri di Angel Partner Group. Avviata nel 2016, la startup ha raggiunto in pochi mesi mezzo milione di fatturato operando solo nel Lazio, consolidando sia importanti rapporti con l’alta ristorazione romana sia partnership strategiche con aziende operanti nei vari comparti del Food&Beverage. L’obbiettivo nel 2017 è di mantenere la crescita costante, approdando nelle principali città italiane.

La startup Manet
La startup Manet (Credits photo courtesy of Luiss Enlabs)

Cosa fa la startup Manet
Manet, invece, propone servizi innovativi per il settore alberghiero e ha sviluppato una soluzione che integra uno smartphone personalizzato che va a sostituire gli attuali telefoni fissi presenti all'interno delle camere d'albergo e che offre agli ospiti delle strutture ricettive traffico voce/dati e servizi turistici e una web dashboard con cui gli albergatori possono gestire servizi e relazioni con i clienti. La startup ha chiuso un round da 409mila euro, di cui 50mila euro da LVenture Group e la restante somma dai business angel. Manet aveva già raccolto 350mila euro a settembre da LVenture Group e alcuni membri di Angel Partner Group. Recentemente, ha ottenuto importanti risultati in termini di sviluppo del business, tra accordi come quello con la catena alberghiera "Roscioli Hotels" che prevederà la consegna dispositivi alle loro strutture.