19 novembre 2019
Aggiornato 18:00
edison innovation week

Ministro Madia: «Innovazione è progresso sociale e democratico»

Fondamentale l'estensione della banda larga e l'approvazione del FOIA, Freedom of Information Act), per la trasparenza della PA

MILANO - «L’innovazione tecnologica non è valore in sé, lo diventa se si traduce in innovazione sociale». Parla di trasformazione e di digitalizzazione il ministro Marianna Madia, intervenuta oggi al Palazzo Edison di Milano, nell’ambito della giornata inaugurale dell’Edison Innovation Week 2016.

L’innovazione dell’amministrazione pubblica
Guarda al futuro il ministro senza portafoglio per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione, un futuro che non può che passare anche dalla trasformazione dell’amministrazione pubblica che non può, con l’evoluzione della tecnologia e dell’innovazione, restare ferma di fronte a questa grande rivoluzione che sta colpendo, finalmente, anche il territorio italiano. «Oggi l’innovazione tecnologica ci dà la possibilità di portare nella Pubblica Amministrazione un progresso non solo digitale, ma soprattutto sociale e democratico», ha continuano Marianna Madia.

FOIA: verso la trasparenza digitale
Un progresso democratico e sociale che passa, prima di tutto dalla FOIA, (Freedom of Information Act), una norma democratica che assicura a chiunque la possibilità di prendere visione in qualsiasi momento dei documenti e dei dati appartenenti alla Pubblica Amministrazione. Tale diritto potrà essere esercitato dai cittadini italiani già a partire dal 2016 e costituisce un passo molto importante verso la digitalizzazione non solo dell’Italia, ma anche del sistema governativo. In questo senso riformare la Pubblica Amministrazione è anche innovazione dove «fare riforma significa cambiare la vita delle persone». Di fronte a un’Italia che, quanto a innovazione, sembra essere ancora fanalino di coda rispetto ad altri Paesi, il tessuto imprenditoriale del Belpaese sta muovendo finalmente i primi passi. A patto che sia i privati che l’amministrazione pubblica concorrano a creare un sistema concresto e strutturato di supporto agli innovatori italiani: «Fondamentale l’estensione alla banda larga - conclude Marianna Madia - per garantire a chiunque le stesse opportunità e gli stessi diritti. Nel riformare la Pubblica Amministrazione non possiamo non tenere conto della tecnologia. Non saremo sordi di fronte a questa rivoluzione».