30 settembre 2020
Aggiornato 02:30
fare successo

Le frasi più belle di Steve Jobs per fare business

Un uomo che ha dato anima e corpo per il suo lavoro, che ci ha creduto fino in fondo, malgrado le difficoltà. Otto citazioni da lui pronunciate per gli innovatori, ma che sono anche un esempio di vita

SAN FRANCISCO - La sua storia la conosciamo tutti. E chi non conosceva Steve Job per le sue formidabili doti di informatico, inventore, imprenditore e, soprattutto, fondatore di Apple, ha potuto innamorarsi delle sue parole pronunciate nel 2005, ai laureandi di Stanford, in un discorso che ancora oggi e per gli anni che verranno, farà venire la pelle d’oca. Un uomo che ha fatto (un pezzo) di storia della rivoluzione digitale e che sul business ha puntato praticamente tutto. Qui una raccolta delle sue migliori citazioni che hanno fatto la differenza.

Il motivatore
«Non perdete tempo a vivere la vita di qualcun altro. Siate affamati, siate folli». «Don’t waste time living someone else’s life. Stay hungry. Stay Foolish».

Il realista
«Non puoi semplicemente chiedere ai consumatori cosa vogliono e poi provare a darglielo. Non appena l’avrai costruito, loro vorranno qualcosa di nuovo». «You can’t just ask customers what they want and then try to give that to them. By the time you get it built, they’ll want something new».

Il buon imprenditore
«Le persone che lavorano sono la forza motrice che sta dietro al Macintosch. Il mio lavoro è creare uno spazio per loro, per pulire il resto dell’organizzazione e tenere tutto sotto controllo». «The people who are doing the work are the moving force behind the Macintosh. My job is to create a space for them, to clear out the rest of the organization and keep it at bay».

L’onesto
«Qualche volta quando innovi fai degli errori. E’ meglio ammetterli velocemente e continuare migliorando le altre innovazioni». «Sometimes when you innovate, you make mistakes. It is best to admit them quickly, and get on with improving your other innovations».

L’innovatore
«Accendi il cervello. Le nuove idee nascono guardando le cose, parlando alla gente, sperimentando, facendo domande e andando fuori dall’ufficio!». «Kick-start your brain. New ideas come from watching something, talk to people, experimenting, asking questions and getting out of the office!»

Il modesto
«Noi pensiamo che il Mac venderà zillioni, ma non abbiamo costruito il mac per qualcun altro, l’abbiamo costruito per noi stessi. NOI eravamo il gruppo di persone che avrebbe giudicato se fosse stato grande o meno. NOI non saremmo andati fuori a fare ricerche di mercato. Volevamo solo costruire la cosa migliore che si potesse costruire». «We think the Mac will sell zillions, but we didn’t build the Mac for anybody else. We built it for ourselves. WE were the group of people who were going to judge whether it was great or not. WE weren’t going to go out and do the market research. We just wanted to build the best thing we could build».

Il non convenzionale
«Ai folli. Agli anticonformisti, ai ribelli, ai piantagrane, ai pioli rotondi nei buchi quadrati, a tutti coloro che vedono le cose in modo diverso – non amano le regole… perché solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo lo cambiano davvero». «Here’s to the crazy ones. The misfits, the rebels, the troublemakers, the round pegs in the square holes, the ones who see things differently – they’re not fond of rules…because the ones how are crazy enough to think that they can change the world, are the ones who do».

Il decisore
«E’ solamente dicendo ‘no’ che puoi concentrarti sulle cose veramente importanti». «It’s only by saying ‘no’ that you can concentrate on the things that are really important».