20 ottobre 2019
Aggiornato 07:30
business and food

Starbucks Coffee apre i battenti a Milano

Starbucks, la catena di caffetteria più famosa la mondo, aprirà i battenti anche a Milano all'inizio del 2017. Al momento conta 2400 punti vendita in Europa, Medio Oriente e Africa

MILANO - Starbucks approda in Italia e più precisamente a Milano. Gioiscono tutti gli appassionati dalla grande catena che ha praticamente spopolato in tutto il mondo aprendo sedi nelle principali città del pianeta. Dopo anni di annunci è, finalmente, arrivata la conferma ufficiale dove la  Starbucks Coffee Company ha annunciato pubblicamente la sua partnership con il Gruppo Percassi per portare anche in Italia la catena di caffetterie.

Starbucks apre a Milano
Il marchio approderà a Milano all’inizio del 2017, dopo un viaggio in tutto il mondo, ma partito proprio dal Nord Italia dove il CEO di Starbucks Coffee Company Howard Schultz ha tratto ispirazione ben 33 anni fa. Come detto dallo stesso fondatore, «il modo in cui gli italiani creano la perfetta tazzina di caffè, ha ispirato il modo di operare dell’azienda» che cercherà di condividere l’esperienza con «grande umiltà e rispetto» anche nel Bel Paese. L’Italia, un po’ per tradizione, un po’ per costume, è sempre rimasta al di fuori del business dell’azienda che ha spaziato, invece, in altri Paesi. Starbucks è entrata in Gran Bretagna nel 1998 e oggi conta su 2.400 punti vendita in Europa, Medio Oriente e Africa, che - tuttavia - rappresentano appena il 10% del suo fatturato globale.

Starbucks partner di Gruppo Percassi
Il team di Starbuck conferma che il locale aperto a Milano sarà curato nei minimi particolari affinché possa integrarsi con la tradizione italiana e rispettarne al massimo la cultura. «Sappiamo che dovremo affrontare una sfida unica nel suo genere - ha commentato Antonio Percassi, scelto come partner italiano per il lancio nostrano della catena -. Ma siamo certi che gli italiani siano pronti a vivere la Starbucks experience».