6 aprile 2020
Aggiornato 01:00
visualizzazioni per donare

«The Save Whale» e con un film porno salvi le balene

L’iniziativa denominata «Save The Whale» inizia ufficialmente sabato 13 febbraio in occasione del «World Whale Day», la Giornata Internazionale delle Balene, e promette di dare un contributo importante nel campo della salvaguardia di questi cetacei

ROMA - Guardare un film porno servirà a salvare le balene, o almeno provarci. A causa delle pratiche predatorie, della caccia selvaggia e a causa dei mutamenti climatici le balene sono tra i mammiferi più a rischio estinzione. Ed allora, PornHub, leader nella distribuzione online di contenuti a luci rosse per adulti, lancia una campagna per salvare queste specie marine: fino alla fine del mese di febbraio il sito donerà alla Moclips Cetological Society, un’associazione senza fini di lucro che si occupa di tutelare le balene, un centesimo di dollaro per ogni 2 mila filmati hard visualizzati sulla sua piattaforma. Troppo poco? Non vanno sottovalutati i numeri di PornHub: nel 2015 ha totalizzato 87,85 miliardi di video visti, 240milioni di visualizzazioni al giorno, che si traducono in una donazione di 1.200 dollari al giorno.

La campagna solidale
L’iniziativa denominata «Save The Whale» inizia ufficialmente sabato 13 febbraio in occasione del «World Whale Day», la Giornata Internazionale delle Balene, e promette di dare un contributo importante nel campo della salvaguardia di questi cetacei. Con i numeri di PornHub è probabile che a campagna conclusa la compagnia dia in beneficenza 26400 dollari. Ma Pornhub non è nuovo a tali iniziative benefiche: nell'aprile 2014, in occasione dell'Arbor Day statunitense, si era impegnata a piantare un albero per ogni cento video visualizzati. E arrivò a piantare oltre 15mila alberi.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal